25 persone che non vorresti MAI incontrare al cinema

Esistono individui che si possono definire puristi dell’esperienza cinematografica, per intenderci, quelli che vanno a vedere spettacoli ad orari in cui sanno di non essere disturbati;  prima di entrare in sala si preparano con un training autogeno per trovare il giusto equilibrio;  leggono qualunque informazione si riesca a trovare sul film e lasciano a casa tutti i possibili elementi di distrazione (telefoni, amici, fidanzati).

Io non posso definirmi così integralista, ma godo molto spesso della Settima Arte, e mi sono fatto una certa cultura sui disturbatori professionisti: sono le 25 persone che non vorresti mai incontrare al cinema.

1) IL FAMELICO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Le schifezze sono elementi quasi imprescindibili durante la visione del film, ma il famelico non conosce l’atto dello “spiluccare”: si avventa sul cibo come una cavalletta ed incomincia a sgranocchiarti nell’orecchio per tutta la durata del film. Inizia a fare casino aprendo il pacchetto di plastica/alluminio, poi la sua fame non si arresta:  risucchi con la cannuccia, caramelle gommose dall’odore dolciastro, hot dog, addirittura il Magnum Algida che inizia a fare “crock” come nello spot proprio quella sera. Capisci di essere fregato quando al banco bar il famelico ordina le Cipster (crunch crunch).

 2) IL SOCIAL ADDICTED

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Ci prova…mette la vibrazione al cellulare e lo ritira… ma dopo un po’, nella sua mente inizia a farsi strada un’idea: “sarebbe troppo bello fare un selfie, magari con Russel Crowe sullo sfondo”.

Da quel momento vende la sua anima allo smartphone. Scatta 300 selfie, con e senza flash, e passa tutto il resto del tempo a: scegliere i filtri per le foto; chiedere consiglio all’amico sul filtro migliore da usare; postare le foto su facebook – instagam – twitter – pinterest – tumblr; fare un piccolo check sulle timeline… tanto già che ci siamo.

Abbassare la luminosità dello schermo? Macchè..tanto chi mi vede, non sto mica illuminando a giorno il cinema. Dulcis in fundo, quando finalmente ha terminato, inizia a parlare: “Oh, ma cosa è successo? Mi sono perso”.

3) IL SENSIBILE

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Capisco che ci siano delle pellicole in cui rimane veramente difficile trattenere le lacrime, ma c’è differenza tra “qualche singhiozzo” e “perdere la dignità come Den Harrow all’Isola dei Famosi”. Il sensibile non si lascia realmente trasportare dal film, ma sceglie appositamente una pellicola triste per sfogare i suoi problemi e le sue frustrazioni. Alcuni di loro sbagliano addirittura la scelta, trovandosi a piangere mentre guardano Need For Speed. Quando è tristissimo, il sensibile tenta addirittura di coinvolgere i suoi vicini di posto in un pianto condiviso.

4) IL SIMPATICO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

E’ sempre presente in sala. In genere si nasconde in mezzo ad un gruppetto di amici, ma si palesa solamente quando il film è una cagata pazzesca (per dirla alla Fantozzi). Ecco allora che parte la prima battuta esclamata a voce alta, e bisogna dire che è divertente, ma gli spettatori non sanno che le loro prime risatine innescheranno una reazione a catena insopportabile. Il simpatico non aspettava altro che un riscontro, la conferma del pubblico, per imboccare una strada senza ritorno fatta di battute terribili infilate una dopo l’altra. Pregherete che qualche amico abbia la decenza di farlo stare zitto.

5) IL COINVOLTO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Il coinvolto è il classico che si immedesima talmente tanto nel film che riesce a far scomparire idealmente tutto quello che si trova intorno a lui. E’ un individuo insopportabile durante la proiezione, ma soprattutto pericoloso nelle ore che seguono. Lega la cravatta rossa intorno alla fronte, si spalma la guacamole sulle guance e comincia ad incitare: “Si! Prendilo a calci, fagli vedere come si fa”, “Coraggio fattela! Vorrei essere te!” ecc ecc… dopo si trasforma in una mina vagante: se ha visto un film d’azione, ogni occasione sarà buona per simulare calci volanti, sparatorie, serie di pugni o camminate impettite. Pregate per la vostra incolumità che non sia lui a guidare dopo aver visto Fast & Furious.

6) Il TALENTUOSO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Senza dubbio un elemento immancabile nella pellicola è la colonna sonora. Quando la musica è presa in prestito dal mondo del pop, si palesa il talentuoso. Questa figura non è altro che affetta dalla sindrome di Amici di Maria de Filippi, conosce tutte le canzoni perché sa cantare e quanto a passi di danza non lo batte nessuno. DEVE farlo sapere a tutti. Piano piano inizia  a canticchiare in un sottofondo fastidioso, il suo corpo comincia a muoversi al ritmo di qualunque musica accompagni le sequenze e all’occorrenza batte le mani.

Se volete vedere “cose che voi umani non potete immaginare”, portate il talentuoso a vedere un musical, Mamma Mia o Les Miserables potrebbero essere sufficienti per far si che vi regali uno spettacolo degno dei migliori viral di youtube.

7) L’ESAGERATO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Il prototipo di esagerato è colui (o colei naturalmente) che seleziona come preferenza un film comico o commedia perché ha la necessità impellente di ridere. Non stiamo parlando di sorrisetti, no…l’esagerato ride a squarciagola su battute che non farebbero divertire neanche uno che si è fatto 4 canne. Si scompiscia e molto spesso aggiunge alla risata un applauso secco, cercando sguardi di approvazione tra i suoi vicini di posto. Lo beccate subito perché è quello che ride come un pazzo anche sulle battute che hanno già fatto vedere nel trailer (passato per 6 mesi su qualunque tv, radio e su internet).

8) IL TARANTOLATO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Questi dovrebbero smettere di farsi di bamba prima di andare al cinema, sembrano stati morsi dalla tarantola. Sono irrequieti come una commessa durante i saldi e appena seduti iniziano a spostare la giacca o la borsa per 10 minuti. Una volta sistemati, i tarantolati durano immobili per 2/3 minuti, poi non c’è poltrona che tenga, non riescono a trovare la posizione: accavallano le gambe, prima la destra, poi la sinistra, dopo ancora la sinistra e cosi via; continuano a sbattere la testa sullo schienale; scrocchiano le dita; sbattono piedi e ginocchia sui sedili del povero malcapitato seduto davanti creando un effetto diapason tutto intorno a loro. Quando finalmente sembra si siano placati, è il momento della pipì. Si alzano e se ne vanno dal loro posto, quello in mezzo alla fila.

9) IL CONFUSO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Non importa se siete andati a vedere A Beautiful Mind o Spiderman, il confuso ha un evidente problema di QI che sfocia in stupidità. Non riesce a capire il senso della pellicola, investendovi senza sosta di domande. Sotto il fuoco dei primi bombardamenti, tentate di rispondere con un senso logico alle domande, ma non passa molto prima di capire che è tutto inutile. Tale individuo è estraneo ai meccanismi cinematografici, quindi argomentare citando l’esistenza di una sceneggiatura e di qualcuno che “ha deciso così”, è escluso. L’unico modo che avete per salvarvi è fingervi uno di loro e rispondere: “Non lo so, non ho capito nemmeno io”.

10) LO SPOILERATORE

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Spoiler è spesso sinonimo di curiosità, ma ancor più spesso è sinonimo di “bastardo”. Lo spoileratore è quello che non resiste, e all’uscita della sala, tra il primo ed il secondo spettacolo inizia a commentare a voce alta il finale della pellicola appena vista: “eeeeeee certo che…chi l’avrebbe mai detto….l’assassino era il dj”. Ma muori bastardo!!! (per l’appunto)

Se anche non riesce a rovinare il film a quelli che vengono dopo di lui, riesce comunque a crearsi uno spazio da spaccamaroni professionista durante la proiezione, perché lo spoileratore è anche quello che durante tutto il film, per ogni sequenza, tenta di prevedere ciò che sta per accadere. Ci prende 1 volta su 10, ma quando succede, si forma sul suo viso un sorriso compiaciuto, che tradotto significa “vedi te l’avevo detto”…ma chi te l’ha chiesto!

11) IL RIPETENTE

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Vi sarà capitato di andare al cinema con qualcuno che, pur avendo già visto il film, si offre volontario per tornare a vederlo insieme a voi. Dietro queste persone si celano tre tipologie: l’amico appassionato di cinema che si sacrifica, ma neanche troppo, per riaccompagnarvi a vedere un film che ha gia visto; quello che vi si vuole fare; oppure c’è il ripetente. Il ripetente è simile allo spoileratore come comportamento, ma se vogliamo è ancora più subdolo perché vi accompagna con il solo intento di anticiparvi ciò che sta per succedere sullo schermo. Ride prima degli altri per le battute che seguono da lì a poco ed è un pappagallo che per due ore vi ripete nell’orecchio “guarda adesso”, “ahah qui fa troppo ridere”, “oddio preparati perché tra poco c’è un colpo di scena che vedrai”. “Ti riaccompagno a vedere Interstellar che mi è piaciuto”. NO GRAZIE vado solo.

12) L’APPRENSIVO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Questa è una figura che si può riscontrare solo nei genitori: madre o padre che portano al cinema i figli piccoli ma non sono del tutto sicuri che The Amazing Spiderman 2, The Avengers o Saw – L’Enigmista siano film adatti ai bambini. Le mamme sono in apprensione perché si aspettano che al bambino si blocchi la crescita ad ogni scollatura di Scarlett Johansson in tutina da Vedova Nera, oppure hanno paura che al pargolo vengano convulsioni a causa dello schermo IMAX e del volume troppo alto. I papà invece sono letteralmente terrorizzati ancora prima di entrare in sala, ma è solo una questione di coda di paglia. Sono ben consapevoli che hanno scelto un film che piace a loro più che al bambino, hanno paura che la loro creaturina, appena arrivata a casa, inizi a raccontare a mamma quanto fossero belle le scene di sesso e le sparatorie piene di sangue.

Tutto molto dolce, non fosse che entrambi i genitori, per tutta la durata della pellicola, continuano a tormentare nervosamente il figlio, che invece si gode il film senza rompere le balle a nessuno: “Ti piace?”, “Hai paura?”, “Vuoi andare via?”, “Sei sicuro?”. Ansiaaaaaaaaaa

13) L’ANZIANO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

I signori anziani sono tanto teneri e si vedono di rado agli spettacoli serali, ma se andate al pomeriggio, è tutto un altro affare. Gli spettacoli pomeridiani ospitano, oltre a qualche maniaco e qualche studentello del liceo, specialmente anziani da soli o in gruppo.

A tutti può capitare di essersi dimenticati di silenziare o spegnere il cellulare, ma è regola quasi matematica che la sciura al cinema non si preoccuperà MAI di farlo. La signora di una certa età non riceve molte chiamate anzi, se il telefono squilla dev’essere qualcosa di importante quindi non si deve spegnere per nessun motivo. Ovviamente l’unico momento di tutta la giornata in cui amici, parenti o animali domestici decidono di chiamare è proprio quando sono sedute in sala. Squilla il cellulare, ad un volume che neanche una tromba da stadio, e parte un siparietto che dura almeno dieci minuti: il telefono è nella borsa di Mary Poppins e non viene trovato alla prima chiamata; il secondo tentativo è più fortunato perché la proprietaria, questa volta, tiene l’apparecchio sulle gambe; lo squillo ora è nitido ed intenso, ma prima di trovare il tasto di risposta ne passa; parte il bisbiglio (o presunto tale) in cui la signora spiega all’interlocutore che è al cinema e non può parlare; è una cosa importante, quindi non può mettere giù; in sala non prende e cade la linea. Ripeti il tutto per 3 volte.

14) L’OBBLIGATO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Portabandiera di questa categoria sono senza dubbio mariti e fidanzati. Tutta la settimana sono riusciti a scampare dalla commedia romantica con la scusa del lavoro o della partita di calcetto con gli amici, ma il weekend li aspetta al varco. Loro non ci volevano nemmeno venire, ce la mettono tutta ma la sequenza è sempre la stessa: “Ce la posso fare”, “Ma chi me l’ha fatto fare”, “Crollo”. I poveri obbligati iniziano a russare così forte da far tremare la poltrona come un terremoto forza 10. Più fastidioso di questo c’è solo la moglie/fidanzata che li sveglia facendogli dei culi così e mortificandoli a voce alta: “Quando torniamo a casa mi ripeti tutta la trama”.

15) Il NARCOLETTICO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

A volte può capitare che il film sia così noioso da sentirsi sopraffatti dall’abbiocco, ma cosa mi rappresentano quelli che ti dicono “al cinema mi addormento sempre”? Ma allora cosa ci vai a fare!?

Finchè il narcolettico è in compagnia non crea troppi problemi, l’amico o la moglie sono pronti a svegliarlo dolcemente con una gomitata in faccia o nei reni, ma se è da solo preparatevi alla sinfonia del russatore compulsivo. Se dorme da solo al cinema è perché fugge da qualcosa, molto probabilmente una moglie che gli macina i maroni vita natural durante e ciò significa che identifica con il cinema il suo unico momento di relax, in cui può esprimere il meglio della sua fase rem.

Non vi resta allora che sfoggiare tutto il bagaglio di conoscenza che avete sviluppato in anni di padri, madri, fidanzate, fidanzati, figli, figlie e cani che russano. Un’intera sala che schiocca le dita e tossisce…qualcuno addirittura prova con il “girati su un fianco”.

16) IL CENATO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Il cinema è alle 22 e 30…dai allora vengo giàmmangiato. Il pericolo è che questo personaggio non abbia la decenza di comprendere che respirerà quanto ha ingerito in una trappola per topi chiusa su 6 lati. Il problema si presenta quando mamma a casa ha cucinato la bagna càuda e l’insalata di cipolle crude. Il cenato si presenta al suo posto in sala con un’aureola di odori contro i quali non potrebbero far nulla nemmeno Filippa Lagerback e i suoi Daygum Protex. Il cenato è un incrocio tra un ammazza vampiri con la collana d’aglio ed uno sfiatatoio di residui tossici difficilmente dissolvibili. In pochi minuti non è più un cinema, ma una camera a gas. Come se non dovessimo già difenderci da quelli che non si lavano e quelli che soffrono di aerofagia.

17) L’INFOIATO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

In genere è seduto nell’ultima fila, ma è pronto a cambiare posto in modo da scegliere il punto più appartato della sala. Porta al cinema la fidanzata con il solo intento di infilarle 6 metri di lingua in bocca, quindi sceglie pellicole che siano di scarso interesse per entrambi (ad esempio un thriller o una commedia senza attori famosi). Le luci si spengono ed è il segnale che l’infoiato stava aspettando. Da quel momento partono gli spurcellamenti vari, tanto che agli altri spettatori in sala viene il sospetto di aver sbagliato spettacolo: “amore, non è che danno Le Casalingue Disperate o Spingi Gonzales?”. L’evoluzione di questo soggetto è il MANIACO: nudo con l’impermeabile, come al parco.

18) IL BISBIGLIATORE

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Il bisbigliatore è un vero disturbatore professionista perché è una presenza costante durante tutto il film, ma tu non lo vedrai mai! Quando le luci sono accese, scompare magicamente come uno scarafaggio, ma appena la penombra torna a suo favore, il bisbigliatore ti avvolge come il dolby surround, senza far capire dove si troviA volte arrivi al punto di pensare che non esista ed il bisbiglio sia solo nella tua testa: “Satana sei tu? O forse è Lord Voldemort che cerca di mettersi in contatto con me parlando serpentese”.

19) L’APPESTATO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Che il cinema sia un ricettacolo di germi è appurato. E’ un miracolo se non dovete rasarvi i capelli a zero una volta tornati a casa. Le cose si complicano quando l’appestato decide che è stufo di stare a casa con l’influenza. Fare due passi è escluso perché prende freddo e a vedere gli amici spende troppe forze, quindi l’unica scelta fattibile è il cinema. Tra colpi di tosse e starnuti, in pochi minuti la sala si trasforma nel punto zero dell’ebola. Che problema c’è, basta stare in apnea per due ore.

20) IL LOSCO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

La sala cinematografica è da sempre un luogo d’incontro considerato discreto, specialmente durante gli spettacoli pomeridiani o i matinée. Anche il mondo del cinema ha alimentato questo mito mostrando personaggi loschi che si incontrano nella penombra per scambiarsi, buste, soldi, informazioni e segreti. A parte che mi sono sempre chiesto: “nessuno nota mai niente di strano nel vedere queste brutte facce? Entrano allo spettacolo e rimangono 10 minuti a loscheggiare, poi se ne vanno?”.

Il losco poi si riconosce dall’abbigliamento, se è un cretino improvvisato si vestirà come un gangster uscito dai noir anni 70 (avete presente Gin & Fizz), altrimenti avrà la felpa con il cappuccio e qualcosa in mano. Nel dubbio fatevi gli affari vostri.

21) IL FUORIMISURA

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Hai aspettato mesi e mesi per l’uscita di quel film in particolare. Poi le case di produzione sono bastarde dentro ed iniziano a farti gola 10 mesi prima con il trailer (la classica scritta finale che ti rovina la serata: “estate 2016”). Finalmente è arrivato il gran giorno, sei riuscito ad acquistare, in prevendita il mese prima, il posto migliore in tutta una sala esaurita. Sei seduto esattamente nel centro e non stai più nella pelle, quando da lontano lo vedi arrivare: un affare alto 1 metro e 95 centimetri con dei capelli che poco poco lo portano a superare i 2 metri. Inizi a sudare…quel coso che sembra un incrocio tra Telespalla Bob, Gloria Gaynor e Diana Ross non può essere seduto davanti a te, ci sono 200 posti. Noooooooooooooooooooo.

22) IL CRITICO

20 persone che non vorresti mai incontrare al cinema

Il critico non perde occasione per mettere becco sul film: incomincia a proferire parola prima dei trailer iniziali, continua nell’intervallo e rincara la dose appena le luci della sala ci accendono. Parla con un linguaggio incomprensibile e tu sei costretto ad ascoltare quelle che sembrano davvero essere delle supercazzole prematurate con doppio scappellamento a destra.

“Hai notato che in questa sequenza si nota una catarsi ben definita che apre inevitabilmente lo spettatore ad una visione più retorica e sibaritica dell’essere umano e prospettico?”….ma porca di quella miseria, ti sei accorto che stai guardando un film di Maccio Capatonda o no?!!!

23) LO SMONTATORE

I personaggi che non vorresti mai incontrare al cinema

Che “cinema” sia sinonimo di “finzione” dovrebbero saperlo anche i bambini, lo dicono anche le canzoni “la vita non è un film”. Eppure c’è sempre qualcuno che desidera sottolinearlo costantemente. Lo Smontatore è quello del “ma dai che cazzata non è possibile” oppure “figurati se può succedere una cosa del genere”. Immaginatevi che gioia andare a vedere insieme I Mercenari: “ma dai, davvero non è possibile saltare giù da una macchina in corsa a 60 anni senza farsi nulla? Chi l’avrebbe mai detto”.

24) LO SBADATO

I personaggi che non vorresti incontrare al cinema

E’ quello che sbaglia posto…volontariamente o involontariamente che sia, una volta persa la strada, si infila in un cul de sac e non riesce più a ritrovare il suo sedile. E’ possibile che abbia sbagliato fila, sala o addirittura cinema. Se trovate qualcuno che occupa la vostra poltrona, è anche possibile che sia un “figlio dei tempi” andati, quello dei “posti liberi in sala”.

25) IL VIOLENTO

I personaggi che non vorreste mai incontrare al cinema

Inserisco la figura del violento come una specie di salvatore, ed automaticamente, diventa qualcuno che non vorreste mai incontrare se appartenete ad una delle altre 24 categorie. Il violento, in via eccezionale, è giustificato da tutto ciò che esiste di sbagliato nello spettatore e nella maleducazione in genere. Molto spesso la persona educata tace e subisce i disturbi che lo circondano, ma quante volte avrà pensato “ora mi alzo e gli tiro un destro in faccia”, poi arriva alla conclusione che, di questi tempi, non vale la pena rischiare. Ma tu…tu che appoggi i piedi puzzolenti sullo schienale, tu che parli, tu che puzzi, tu che rumini, tu che dai le botte sul sedile davanti…TU…sappi che un giorno il karma ti farà capitare Undertaker seduto davanti.

 

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *