GOLDEN GLOBE 2018: i vincitori e gli highlights

Avete voglia di Oscar? Bene, ieri notte ad Hollywood hanno fatto le prove generali: i Golden Globe

Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills, questa la location dove il comico e conduttore televisivo Seth Meyers (sembra Ben Stiller ma non è) ha presentato la manifestazione durante la quale la Hollywood Foreign Press Association, ovvero l’associazione della stampa estera di Hollywood, premia i migliori film e serie tv dell’anno.

Addetti ai lavori ed amanti del cinema sono molto attenti alla cerimonia dei Golden Globe perché rappresentano un’anticipazione di quello che succederà alla notte degli Oscar. La differenza fondamentale è che ai Golden ci sono le serie tv.

In Italia dobbiamo convivere con il fatto che la maggior parte dei film premiati non siano ancora usciti in sala – le distribuzioni aspettano gli Oscar. E comunque, premi a parte, in quella sala c’erano proprio tutti. Fa effetto vedere insieme in nomination ad esempio Steve Spielberg, Ridley Scott, Christopher Nolan e Guillermo Del Toro.

Quello che è successo quest’anno è stato piuttosto prevedibile, non tanto per i premi assegnati, ma per il tema che ha caratterizzato tutto l’evento: le molestie sulle donne, scandito da un ‘Time Is Up’ lanciato da Oprah Winfrey e cavalcato poi per evidenziare i diritti delle donne..

Nelle serie tv fa incetta di premi Big Little Lies, mentre nel cinema Tre Manifesti a Ebbing, Missouri prende miglior film drammatico miglior sceneggiatura e miglior attrice protagonista Frances McDormand, miglior commedia Lady Bird, miglior regia a Del Toro per The Shape of Water, miglior attore drammatico Gary Oldman per L’Ora Più Buia. Coco della Disney ha vinto nell’animazione.

Niente da fare per il nostro Luca Guadagnino con il film Chiamami Col Tuo Nome.

Harvey Weinstein e Kevin Spacey, loro su tutti, hanno alzato uno di quei polveroni che difficilmente sarebbero rimasti una parte marginale durante una premiazione (aggiungerei anche ‘giustamente’) che coinvolge tutte le più importanti star di Hollywood. Ed ecco che i Golden Globe iniziano con il classico monologo di Seth Meyers che non risparmia battute pungenti sui molestatori – ‘Goodevening Ladies and Remaining Gentlemen’ – e rincara la dose mettendo in mezzo anche il presidente degli Stati Uniti, Trump. Battute sul tema durante tutta la serata, pure troppo. Non solo, c’è molto poco da dire anche sui vestiti che hanno calcato il red carpet. Tutte le donne, in segno di protesta, hanno deciso di indossare un abito nero.

Seth Meyers Opening Monologue – Golden Globes 2018

LIVE from Los Angeles: it's the 75th Anniversary of the #GoldenGlobes. Here's our host… Seth Meyers! #Globes75

Pubblicato da Golden Globes su Domenica 7 gennaio 2018

Ricorderete Oscar So White, la polemica che fino all’altr’anno ha caratterizzato le manifestazioni hollywoodiane (molti attori afroamericani hanno boicottato le premiazioni definendole troppo ‘bianche’). Quest’anno Hollywood è stata travolta dalle molestie, o meglio dal coraggio delle donne nel parlare di qualcosa che purtroppo esiste da sempre. Tutto giustissimo ribadisco, e la speranza è quella che le polemiche e le proteste non siano solo un mero strumento al fine di creare dibattito solo in occasione dell’evento, laddove altrimenti l’interesse sarebbe stato piuttosto basso.

Naturalmente, tralasciando la malizia, siamo sicuri che i riflettori aiutino a cambiare le cose e che presto il cinema torni ad essere quello che è sempre stato: arte e spettacolo.

Insomma, tutto molto giusto e molto bello perché il tema è importante e bisogna evidenziarlo, ma la verità è che i Golden Globe sono stati una noia mortale. Non che solitamente fossero una botta di vita – rispetto agli Oscar, mancano gli show di intermezzo tra una nomination e l’altra – però quest’anno erano davvero un affronto alla palpebra. Gli unici momenti che ho amato sono stati:

– Alexander Desplat che quando ha preso in mano il Golden Globe ha commentato ‘ha un colore diverso da quello prima’ SWAG. 

Alexandre Desplat Accepts Best Original Score – Motion Picture – Golden Globes 2018

Alexandre Desplat is awarded the #GoldenGlobes honor of Best Original Score – Motion Picture for The Shape of Water!

Pubblicato da Golden Globes su Domenica 7 gennaio 2018

– James Franco che ha ritirato il premio con la musica di The Rhythm Of The Night di Corona.

James Franco Accepts Best Performance by an Actor in a Motion Picture – Musical or Comedy – Golden Globes 2018

Oh, hai! It took a while, but Tommy Wiseau just made it on the stage at the #GoldenGlobes as James Franco accepts his award for Best Performance by an Actor in a Motion Picture – Musical or Comedy.

Pubblicato da Golden Globes su Domenica 7 gennaio 2018

-Kirk Douglas sul palco a 101 anni, sta meglio di me.

Catherine Zeta-Jones and Kirk Douglas Present Best Screenplay – Motion Picture – Golden Globes 2018

Catherine Zeta-Jones joins her father-in-law Kirk Douglas on stage to present the award for Best Screenplay – Motion Picture! #GoldenGlobes

Pubblicato da Golden Globes su Domenica 7 gennaio 2018

Aziz Ansari che ringrazia l’Italia per aver mangiato bene durante le registrazioni della seconda stagione di Master of None. Cioè con tutte le cose che potevi dire, perdi tempo con sta cagata. 

Aziz Ansari Accepts Best Performance by an Actor in a Television Series – Musical or Comedy – Golden Globes 2018

And the winner of Best Performance by an Actor in a Television Series – Musical or Comedy at the #GoldenGlobes is… Aziz Ansari for Master of None!

Pubblicato da Golden Globes su Domenica 7 gennaio 2018

-Il Cecile B. Demille Award ad Oprah Winfrey, con annesso discorso sulle differenze razziali e sugli abusi. 

Oprah Winfrey Accepts the Cecil B. de Mille Award – Golden Globes 2018

"I want all of the girls watching here now to know, that a new day is on the horizon. And when that new day finally dawns, it will be because of a lot of magnificent women, many of whom are right here in this room tonight, and some pretty phenomenal men, fighting hard to make sure that they become the leaders who take us to the time when nobody ever has to say, 'me too' again." Oprah Winfrey accepts the 2018 Cecil B. de Mille award. #GoldenGlobes

Pubblicato da Golden Globes su Domenica 7 gennaio 2018

-Il discorso di Gary Oldman che ringrazia la moglie per aver sopportato il fatto di andare a letto con Winston Churcill, per poi svegliarsi con Gary Oldman.

Gary Oldman Accepts Best Performance by an Actor in a Motion Picture – Drama – Golden Globes 2018

A massive congratulations to Gary Oldman for being awarded the Best Performance by an Actor in a Motion Picture – Drama award for his role in Darkest Hour! #GoldenGlobes

Pubblicato da Golden Globes su Domenica 7 gennaio 2018

Ecco i vincitori – in grassetto – dei 75esimi Golden Globes

FILM

MIGLIOR FILM DRAMMATICO: 

Chiamami Col Tuo Nome

Dunkirk

The Post

The Shape of Water

Tre Manifesti a Ebbing, Missouri

MIGLIOR FILM COMMEDIA O MUSICALE: 

The Disaster Artist

Scappa – Get Out

The Greatest Showman

I, Tonya

Lady Bird

MIGLIOR REGISTA: 
Guillermo Del Toro per The Shape of Water 
Martin McDonagh per Tre Manifesti a Ebbing, Missouri 
Christopher Nolan per Dunkirk 
Ridley Scott per Tutti I Soldi del Mondo
Steven Spielberg per The Post

MIGLIOR ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO: 
Jessica Chastain per Molly’s Game
Sally Hawkins per The Shape of Water 
Frances McDormand per Tre Manifesti a Ebbing, Missouri 
Meryl Streep per The Post 
Michelle Williams per Tutti i Soldi del Mondo

MIGLIOR ATTRICE IN UN FILM COMMEDIA E MUSICALE: 

Judy Dench per Vittoria e Abdul
Hellen Mirren per Ella & John
Margot Robbie per I, Tonya 
Saoirsie Ronan per Lady Bird 
Emma Stone per La Battaglia dei Sessi

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO: 
Timothée Chamalet per Chiamami Col Tuo Nome 
Daniel Day Lwwis per Il Filo Nascosto

Tom Hanks per The Post 
Gary Oldman per L’Ora Più Buia  
Denzel Washington per Roman J Israel, Esq.

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM COMMEDIA E MUSICALE: 
Steve Carrell per La  Battaglia dei Sessi 
Ansel Elgort per Baby Driver
James Franco per The Disaster Artist 
Hugh Jackman per The Greatest Showman 
Daniel Kaluuya per Scappa – Get Out

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: 
Mary J. Blige per Mudbound
Hong Chau per Downsizing
Allison Janney per I, Tonya 
Laurie Metcalfper Lady Bird 
Octavia Spencer per The Shape of Water

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: 
Willem Dafoe per The Florida Project 
Armie Hammer per Chiamami col tuo nome 
Richard Jenkins per The Shape of Water 
Christopher Plummer per Tutti i soldi del mondo 
Sam Rockwell per Tre manifesti a Ebbing, Missouri

MIGLIOR FILM STRANIERO: 
Una Donna Fantastica
Per Primo Hanno Ucciso Mio Padre
Oltre la Notte
Loveless
The Square

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE: 
Baby Boss
The Breadwinner
Coco
Ferdinand
Loving Vincent

MIGLIOR SCENEGGIATURA: 
Guillermo del Toro e Vanessa Taylor per The Shape of Water 
Greta Gerwig per Ladybird 
Liz Hannah e Josh Singer per The Post 
Martin McDonagh per Tre manifesti a Ebbing, Missouri 
Aaron Sorkin per Molly’s Game

MIGLIOR COLONNA SONORA: 
Carter Burwell per Tre manifesti a Ebbing, Missouri 
Alexander Desplat per The Shape of Water 
Johnny Greenwood per Il filo nascosto 
John Williams per The Post 
Hans Zimmer per Dunkirk

MIGLIOR CANZONE: 
Home – Ferdinand 
Mighty River – Mudbound 
Remember Me – Coco 
The Star – The Star 
This is Me – The Greatest Showman

SERIE TV

MIGLIOR SERIE – DRAMA 
Il Trono di Spade 
Stranger Things 
The Crown 
The Handmaid’s Tale 
This Is Us

MIGLIOR SERIE – COMEDY O MUSICAL 
Black-ish 
Master of None 
SMILF 
The Marvelous Mrs. Maisel 
Will & Grace

MIGLIORE ATTORE IN UNA SERIE – DRAMA 
Jason Bateman, Ozark 
Sterling K Brown, This Is Us 
Freddie Highmore, Bates Motel 
Bob Odenkirk, Better Call Saul 
Liev Schreiber, Ray Donovan

MIGLIORE ATTRICE IN UNA SERIE – DRAMA 
Caitriona Balfe, Outlander 
Claire Foy, The Crown 
Maggie Gyllenhaal, The Deuce 
Katherine Langford, Tredici 
Elisabeth Moss, The Handmaid’s Tale

MIGLIORE ATTORE IN UNA SERIE – COMEDY O MUSICAL 
Anthony Anderson, Black-ish 
Aziz Ansari, Master of None 
Kevin Bacon, I Love Dick 
William H. Macy, Shameless 
Eric McCormack, Will & Grace

MIGLIORE ATTRICE IN UNA SERIE – COMEDY O MUSICAL 
Pamela Adlon, Better Things 
Alison Brie, GLOW 
Rachel Brosnahan, The Marvelous Mrs. Maisel 
Issa Rae, Inseucre 
Frankie Shaw, SMILF

MIGLIOR MINISERIE O FILM TV 
Big Little Lies 
Fargo 
FEUD: Bette and Joan 
The Sinner 
Top of the Lake: China Girl

MIGLIORE ATTORE IN UNA MINISERIE O FILM TV 
Robert De Niro, The Wizard of Lies 
Jude Law, The Young Pope 
Kyle MacLachlan, Twin Peaks 
Ewan McGregor, Fargo 
Geoffrey Rush, Genius

MIGLIORE ATTRICE IN UNA MINISERIE O FILM TV 
Jessica Biel, The Sinner 
Nicole Kidman, Big Little Lies 
Jessica Lange, FEUD: Bette and Joan 
Susan Sarandon, FEUD: Bette and Joan 
Reese Witherspoon, Big Little Lies

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE, MINISERIE O FILM TV 
David Harbour, Stranger Things 
Alfred Molina, FEUD: Bette and Joan 
Christian Slater, Mr. Robot 
Alexander Skarsgard, Big Little Lies 
David Thewlis, Fargo

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE, MINISERIE O FILM TV 
Laura Dern, Big Little Lies 
Anne Dowd, The Handmaid’s Tale 
Chrissy Metz, This Is Us 
Michelle Pfeiffer, The Wizard of Lies 
Shailene Woodley, Big Little Lies

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *