Oscar 2016 : Di Caprio, Morricone e Spotlight

Io oggi mi chiamo Giovanni, sono seduto al ristorante, ed un bambino fastidioso viene a disturbarmi mentre sto leggendo il giornale…vuole giocare a braccio di ferro. Per l’occasione, il bambino avrà i capelli rossi ed i tratti molto femminili di Eddie Redmayne. Uniamo le mani per giocare a braccio di ferro e SBAM! Ma vai, ma vieniiiiiiii, ma daiiiii, ma chi sonooooooooo.”

Oscar 2016

Oggi è il giorno nel quale i fan del bel Leo, come me, provano la stessa sensazione di Giovanni in Tre Uomini e una Gamba. Oggi abbiamo vinto la Champions, abbiamo finito la collezione dei rollinz dell’Esselunga, abbiamo beccato l’onda verde in circonvallazione e abbiamo consegnato il libretto dell’Università. Insomma, siamo felici, anche perché da domani i meme avranno la faccia di Leo sorridente, e non più in lacrime. Poi dite la verità, eravate un po’ in pena per lui, su quell’isola deserta, con tutte quelle modelle, senza nemmeno un Oscar…

Soprattutto dobbiamo essere orgogliosi in quanto italiani, perchè con la voce rotta dall’emozione, il Maestro Ennio Morricone ha ringraziato Los Angeles stringendo l’Oscar per la colonna sonora di The Hateful Eight.

Oscar 2016

Non solo Morricone e Di Caprio (che ritira il premio e parla di clima con un sorriso godutissimo), questo è l’anno de Il Caso Spotlight che vince il premio per Miglior Film, di Revenant e di Inarritu che vince per il secondo anno di fila la regia (dopo Birdman), ma è anche l’anno di Mad Max che si porta a casa i premi tecnici (Miglior Montaggio, Migliori Scenografie, Miglior Costumi, Miglior Trucco e Acconciature, Miglior Sonoro, Miglior Montaggio Sonoro).

A premio anche la nuova promessa di Hollywood Alicia Vikander, Miglior Attrice Non Protagonista per Danish Girl e pronta a festeggiare con il suo compagno “Belo Pizellone” Michael Fassbender (ci dispiace per la Winslet che avremmo volentieri visto bene con il suo Jack di Titanic)Il premio come Miglior Attrice Protagonista va secondo i pronostici alla giovane Brie Larson per Room.

Tutti speravamo per Sly, invece brutta sorpresa per la mancata statuetta a Sylvester Stallone, soffiata da Mark Rylance per Il Ponte delle Spie. Stallone is the new Leo.

Miglior Film d’Animazione per Inside Out

Oscar 2016

La cerimonia nel complesso è stata noiosa e poco piacevole. Il pacato e preciso Neil Patrick Harris ha passato il testimone all’isterico Chris Rock che per la seconda volta (la prima 10 anni fa) ha portato sul palco il suo stile nervoso da donna “in quei giorni lì”.

Il comico ha aperto l’88esima cerimonia degli Oscar con un monologo, anzi un lungo pippone politico e provocatorio (forse non necessario), che ha alimentato nuovamente il fuoco della polemica Oscar So White. In molti sostengono che gli attori afroamericani siano ancora poco considerati al Dolbhy Theatre, specialmente quest’anno. Se così fosse, sarebbe un bel controsenso, visto che tra i temi cinematografici preferiti dall’Acadamy, c’è proprio la discriminazione raziale. Effettivamente la mancata candidatura di Idris Elba per Beast Of No Nation non è passata inosservata.

Certo che con una partenza così, i balletti sfrontati di Seth McFarlane e la conduzione divertente di Ellen Degeneres hanno fatto sentire la loro mancanza.

Oscar 2016

Purtroppo la cerimonia ha sacrificato l’intrattenimento per mantenere il tono di polemica per tutta la sua durata, ed il risultato è stato pesante e ripetitivo. E’ sembrato un penoso tentativo messo in scena dall’Academy per cercare di riscattarsi delle mancate candidature agli afroamericani. Le battute e le provocazioni dopo un pò sono diventate pesanti.

Tra i momenti più interessanti ci sono state le esibizioni di  Sam Smith (ritira anche l’Oscar che dedica alla comunità gay), The Weeknd e Lady Gaga.

Il momento In Memoriam ha ricordato i tanti addetti ai lavori scomparsi nell’anno passato, sulle note live della chitarra suonata da Dave Grohl dei Foo Fighters. Un anno triste che ha celebrato tra gli altri Maureen O’hara, Wes Craven, Christopher Lee, Omar Sharif, Ettore Scola, Alan Rickman, Alex Rocco, David Bowie e Leonard Nimoy.

Oscar 2016

Un quarto del pubblico (forse meno) segue gli Oscar per soddisfare la curiosità sui vincitori delle ambite statuette, ma diciamo la verità, tutti gli altri vanno a dormire dopo aver visto il meglio ed il peggio degli oufit sul Red Carpet. In genere il tappeto rosso regala grandi emozioni, ma porca miseria quest’anno no…addirittura Lady Gaga non ha sfoggiato la sua tipica sobrietà.

I premi per i vestiti più brutti vanno a Kate Winslet che fa di tutto per sembrare Free Willy, Whoopi Goldberg che si avvicina sempre di più alle fattezze di Bernice, il donnone del programma Rimozione Forzata, ed infine Amy Poehler, convinta che la cerimonia fosse a Tokyo.

Oscar male

Quel momento in cui Reese Witherspoon e Tina Fey si accorgono di avere un problema.

Oscar 20

Daisy Ridley, la star di Star Wars purtroppo non sembra vestire alla grande gli abiti. Effetto sciura. Mentre Carrie Washington ha deciso di prendere parte al sequel de Il Gladiatore. Rachel McAdams promossa sul vestito, ma le scarpe NO.

Oscar 15

La Jennifer Lawrence mi è arrivata in ritardo. Uscite la Jennifer.

Oscar 2016

Particolari vistosi sugli abiti di Brie Larson, Cate Blanchett ed Emily Blunt.

Oscar 14

Olivia Munn, Sofia Vergara e Jennifer Garner.

Oscar 13

Mindy Kaling, Kelly Ripa e Julianne Moore.

Oscar 16

Isla Fisher, Heidi Klum e Jennifer Jason Leigh.

Oscar 12

Charlotte Rampling, Sandy Powell ed il suo tributo a David Bowie, e Diane Warren.

Oscar 11

 Saoirse Ronan, Margot Robbie e Naomi Watts.

Oscar 7

Pryanka Chopra, Alicia Vikander e Dorith Mous.

Oscar Red Carpet

Rooney Mara, Olivia Wilde e Lady Gaga.

Oscar 4

Maria Menounos, Louise Roe and Sophie Turner.

Oscar 6

Keltie Knight, la bellissima Chalize Theron e Zuri Hall.

Oscar 3

Gioco delle coppie. Naomi Watts e Liev Schreiber, Olivia Wilde e Jason Sudeikis, Dave Grohol e compagna.

Oscar 22

Bryan Cranston e moglie, Leonardo Di Caprio che si è portato la madre e festeggia con Kate, Christian Bale e compagna.

Oscar 19

Pharrel con il risvoltino malefico e compagna, Matt Damon e moglie, Kevin Hart e compagna.

Oscar 18

Eddie Redmayne e compagna, Stallone con la moglie e Tom Hardy.

Oscar 10

Ed infine gli ometti. Jared Leto, Dev Patel e The Weeknd.

Oscar 17

Michael Strahan, Common e Orlando Jones.

Oscar 9

Eddie Redmayne, Leo e Henry Cavill.

Oscar 8

 Jacob Tremblay che a 9 anni è agli Oscar, Sam Smith e Finn Witrock.

Oscar Red Carpet

 TUTTI I VINCITORI

MIGLIOR FILM

Il Caso Spotlight
La Grande Scommessa
Il Ponte delle Spie
Brooklyn
Mad Max: Fury Road
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Room

MIGLIOR REGIA
Adam McKay – La Grande Scommessa
George Miller – Mad Max: Fury Road
Alejandro Gonzales Inarritu – Revenant
Lenny Abrahamson – Room
Tom McCarthy – Il caso Spotlight

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
Bryan Cranston – Trumbo
Matt Damon – Sopravvissuto -The Martian
Leonardo DiCaprio – Revenant
Michael Fassbender – Steve Jobs
Eddie Redmayne – The Danish Girl

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
Cate Blanchett – Carol
Brie Larson – Room
Jennifer Lawrence – Joy
Charlotte Rampling – 45 anni
Saorsie Ronan – Brooklyn

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Christian Bale – La Grande Scommessa
Tom Hardy – Revenant
Mark Rylance – Il Ponte delle Spie
Mark Ruffalo – Spotlight
Sylvester Stallone – Creed

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Jennifer Jason Leigh – The Hateful Eight
Rooney Mara – Carol
Rachel McAdams – Spotlight
Alicia Vikander – The Danish Girl 
Kate Winslet – Steve Jobs

MIGLIOR SCENGGIATURA ORIGINALE

Il Caso Spotlight
Il Ponte delle Spie
Ex Machina
Inside Out
MIGLIOR SCENEGGIATURE NON ORIGINALE
La Grande Scommessa  
Brooklyn
Carol
The Martian
Room

MIGLIOR FILM STRANIERO
El Abrazo de la Serpiente (Colombia)
Mustang (Francia)
Il Figlio di Saul (Ungheria)
Theeb (Giordania)
A War (Danimarca)

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

Anomalisa
Boy and the World
Inside Out 
Shaun – Vita da Pecora
Quando c’Era Marnie

MIGLIOR MONTAGGIO 
La Grande Scommessa
Mad Max Fury Road 
Revenant
Spotlight
Star Wars: il risveglio della Forza

MIGLIOR SCENOGRAFIA
Il Ponte delle Spie
The Danish Girl
Mad Max: Fury Road 
Sopravvissuto – The Martian
Revenant

MIGLIOR FOTOGRAFIA
Carol
The Hateful Eight
Mad Max Fury Road
Revenant 
Sicario

MIGLIOR COSTUMI
Carol
Cenerentola
The Danish Girl
Mad Max Fury Road 
Revenant

MIGLIOR TRUCCO E ACCONCIATURE

Mad Max: Fury Road 
Il Centenario che Saltò dalla Finestra e Scomparve
Revenant

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI
Ex Machina 
Mad Max: Fury Road
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Star Wars: il Risveglio della Forza

MIGLIOR SONORO

Il Ponte delle Spie

Mad Max: Fury Road 

Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Star Wars: il Risveglio della Forza

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO
Mad Max: Fury Road 
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Sicario
Star Wars: il Risveglio della Forza

MIGLIOR COLONNA SONORA
Il Ponte delle Spie
Carol
The Hateful Eight
Sicario
Star Wars: il risveglio della Forza

MIGLIOR CANZONE
Earned It – 50 sfumature di grigio
Manta Ray – Racing Extinction
Simple Song #3 – Youth
Til It Happens To You – The Hunting Ground
Writing’s On the Wall – Spectre

MIGLIOR DOCUMENTARIO
Amy 
Cartel Land
The Look of Silence
What Happened, Miss Simone?
Winter of Fire: Ukraine’s Fight for Freedom

MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO
Body Team 12
Chan, beyond the Lines
Claude Lanzmann: Spectres of the Shoah
A Girl in the River: The Price of Forgiveness 
Last Day of Freedom

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
Ave Maria
Day One
Everything Will Be OK
Shok
Stutterer

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D’ANIMAZIONE
Bear Story 
Prologue
Sanjay’s Super Team
We Can’t Live without Cosmos
World of Tomorrow

 

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *