Valerian e la Città dei mille Pianeti

VOTO: 6/10

GIUDIZIO: Bello, 15 anni fa

Valerian è il film più ambizioso di Luc Besson, regista di Nikita, Leon, Lucy, Il Quinto Elemento – è anche quello dalla cui mente è fuoriuscito il Bryan Mills di Io Vi Troveró, praticamente il padre che ogni figlia vorrebbe, e l’incubo di ogni genero. Pare che il regista francese abbia investito tutti i suoi risparmi per trasporre al cinema il celebre fumetto di fantascienza con protagonisti Valerian e Laureline, due agenti spazio-temporali incaricati di tenere ordine nell’universo.

Luc, apprezziamo lo sforzo, ma sei arrivato tardi.

Valerian recensione

Nel 28º secolo, Velerian (Dane Dehaan – Chronicle), e Laureline (Cara Delevingne – Città di Carta) sono due agenti speciali incaricati di mantenere l’ordine nell’universo. Agli ordini del Ministro della Difesa, i due partono per una missione che li porterà nella sorprendente città Alpha – una metropoli in continua espansione dove, nel corso dei secoli, sono approdate migliaia di specie diverse provenienti da ogni angolo dell’universo per condividere sapere, intelligenza e cultura. Gli autori ci tengono a farci sapere che ad Alpha c’è la crisi – MAIUNAGIOIA manco tra 400 anni. Ma c’è un mistero al centro di Alpha, una forza oscura che minaccia la pacifica esistenza della Città dei Mille Pianeti, quindi Valentine e Laureline devono combattere contro il tempo per individuare questa minaccia e mettere al sicuro non solo Alpha, ma il futuro dell’universo.

Valerian recensione

Il fumetto di Valerian è sempre stato al centro di alcune polemiche perché pare sia stato fonte di ispirazione (mai riconosciuta) per creare il mondo di Star Wars – non mancano le similitudini in effetti. Questo è anche il problema più grande del nuovo film di Besson: come fai a competere quando Star Wars è già stato fatto? Non puoi, o meglio devi puntare a fare meglio o comunque qualcosa di diverso. Il cinema pullula di scopiazzature qua e là, spesso apprezzate anche più dell’originale. Prendete ad esempio Avatar – pare tra l’altro che Besson abbia deciso di fare Valerian dopo aver visto il mondo di Pandora – bè, è Pocahontas su per giù, ma Cameron ha portato la tecnologia e gli effetti visivi ad un livello mai visto prima al cinema, e sono passati 8 anni. Valerian, per quanto in giro ci sia di molto peggio, non mostra nulla di speciale, anzi manca l’effetto WOW che ti aspetti da un film di fantascienza che dovrebbe essere pura creatività. Le diverse popolazioni dei mille mondi sono carucce, qualche buona idea l’hanno tirata fuori, ma c’è quasi da rimpiangere il mento pallonio di Men In Black.

Valerian recensione

Quel che è peggio: Valerian non è per niente divertente, e quando è così, 137 minuti di durata diventano una via crucis tra una trama non entusiasmante e dei dialoghi che oscillano tra il banale, l’incomprensibile e addirittura il melodrammatico. C’è anche un animaletto carino e coccoloso che caga copie esatte di quello che ingerisce, manco la gioia di farci vedere come se la sarebbe cavata con un riccio, o che so, con una cassettiera Luigi XVI.

Ribadisco, c’è di peggio e Valerian non è terribile, ma viste le aspettative, sono troppe le cose buttate lì in modo approssimativo e confuso. Invece di trovarsi nell’elenco insieme ai già citati Star Wars, Avatar o anche I Guardiani della Galassia, Valerian e la Città dei Mille Pianeti compete con pellicole come Il Quinto Elemento (1997) o Atto di Forza (1990). Insomma, fuori tempo massimo.

Valerian recensione

Non male i due protagonisti, specialmente la Delevingne che conferma di essere una brava attrice tanto quanto modella, ma non sarebbe stato male capire qualcosa in più di loro, invece vengono messi li a fare cose e vedere gente con un atteggiamento reciproco fastidiosamente prevedibile oltre che nonsense.

L’unica nota positiva è la presenza di Rihanna che, più leggera di 10 kg almeno rispetto ad ora, interpreta una sorta di Arturo Brachetti spaziale. Nel cast anche Clive Owen, Ethan Hawke e John Goodman (voce).

Un peccato perché Valerian sembra avere tutte le carte in regola per essere uno dei primi flopponi della stagione. Cominciamo bene.

Valerian recensione

Valerian recensioneTitolo: Valerian e la Città dei Mille Pianeti (Valerian and the City of a Thousand Planets) Francia, 2017

Regia: Luc Besson

Sceneggiatura: Luc Besson

Interpreti: Dane DeHaan, Cara Delevingne, Clive Owen,Rihanna, Ethan Hawke, Herbie Hancock, John Goodman

Distribuzione: 01 Distribution

Sito Ufficiale: Valerian sito ufficiale

Facebook: Valerian

Twitter: Valerian twitter ufficiale

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *