Ore 15:17 – Attacco al Treno

VOTO: 5/10

GIUDIZIO: Interrail di merda

Ero uno di quelli che decantava la lucidità di Clint Eastwood, 87enne capace di dirigere pellicole di qualità come American Sniper e Sully, tanto per citare le ultime. Poi è arrivato il terzo capitolo della trilogia degli eroi americani, Ore 15:17 – Attacco al Treno, e forse è arrivato anche il momento per lui di ritirarsi a vita tranquilla e dimenticare quest’ultima ciofeca. O magari, povero Clint, ha fatto il meglio che poteva con quello che aveva a disposizione.

Ore 15:17 - Attacco al Treno recensione

Nelle prime ore della sera del 21 agosto 2016, il mondo ha assistito stupefatto alla notizia divulgata dai media, di un tentato attacco terroristico sul treno Thalys diretto a Parigi, sventato da tre coraggiosi giovani americani in viaggio attraverso l’Europa. Il film ripercorre le vite di questi tre amici, dai problemi dell’infanzia, alla ricerca del loro posto nel mondo, fino alla serie di eventi sfortunati che hanno preceduto l’attacco.

Ore 15:17 - Attacco al Treno recensione

In Ore 15:17 – Attacco al Treno, Clint Eastwood mette in scena l’identikit dell’eroe. Siamo invasi cinematograficamente da supereroi, che solitamente coincidono con uomini ricchi mascherati o personaggi dai poteri sovrannaturali, ma se dovessimo indicare un vero eroe nel mondo reale? Chi meglio di 3 ragazzi comuni che si trovano a che fare con il male di questi anni, il terrorismo, e con un gesto eroico salvano la vita di 500 persone.

Forse l’aspetto più interessante di tutta la pellicola è che i tre ragazzi sono interpretati dai reali protagonisti della vicenda, con risultati piuttosto sbalorditivi perché non fanno rimpiangere la mancanza di attori dai volti più noti. Tolto questo aspetto, la sensazione è che Eastwood non avesse materiale sufficientemente interessante per dilatare 20 minuti di sostanza in 1 ora e 34 minuti di film. Viene passata in rassegna l’infanzia dei tre amici, il momento in cui si sono conosciuti, le diverse strade intraprese, le carriere militari, le loro vacanze, insomma un ritratto abbozzato del loro passato fino al momento che li ha resi celebri. Il succo di Attacco al Treno è che non importa se hai avuto un’infanzia difficile, se sei stato un pessimo studente, se sei una persona comune, se pensi di non essere nessuno, perché chiunque può essere un’eroe, o meglio, può compiere un gesto eroico. 

Ore 15:17 - Attacco al Treno recensione

Il problema è che tutto questo sottolineare, quasi ostentare con le immagini, la normalità e la mediocrità della vita dei protagonisti, sfocia in un sovraminutaggio di assoluto niente. Quel che è peggio: il ‘niente’ è reso ancora più fastidioso da un viaggio Interrail per l’Europa le cui sequenze rappresentano la fiera della banalità tra sballo ad Amsterdam, birra a Berlino, pizza vino rosso e Modugno in Italia.

É una pellicola per americani, meglio se patriottici fino al midollo, che gioiranno davanti alle gesta dei loro concittadini e dopo aver dato loro una medaglia e averli fatti sfilare su un carro per le strade di Seattle, li dimenticheranno in fretta per andare da McDonald’s. Per tutti gli altri, due balle grosse come le nocciole di Scrat.

La verità è che a volte gli eroi, o semplicemente le persone straordinarie capaci di compiere un gesto eroico, conducono una vita noiosa. E allora celebriamoli, ma non raccontiamoli male sul grande schermo, che finiscono per essere dimenticati più in fretta. Piuttosto ARIDATECE BATMAN.

Ore 15:17 - Attacco al Treno recensione

COSA HO IMPARATO (ATTENZIONE SPOILER)

-Cazzo il vino rosso con la pizza al Gritti a Venezia è la merda più merda che un turista possa fare 

-Se non hai il senso della profondità non puoi fare l’aerosoccorritore

-Per essere un eroe, oltre che essere incosciente, devi avere anche un sacco di culo

Ore 15 17 - Attacco al Treno recensioneTitolo: Ore 15:17 – Attacco al Treno (The 15:17 to Paris) USA, 2018

Regia: Clint Eastwood

Sceneggiatura: Dorothy Blyskal, Anthony Sadler, Alek Skarlatos, Spencer Stone, Jeffrey E. Stern

Interpreti: Anthony Sadler, Alek Skarlatos, Spencer Stone, Judy Greer

Distribuzione: Warner Bros

Ore 15:17 – Attacco al Treno Sito Ufficiale

Ore 15:17 – Attacco al Treno Facebook Ufficiale

Ore 15:17 – Attacco al Treno Twitter Ufficiale

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *