10 Miti da Sfatare in un Film d’Azione

Ho sempre amato i film d’azione, e non poteva essere altrimenti: sono nato negli anni ’80, ciò significa che per sopravvivere devo assumere almeno una volta al mese una dose di Jean Claude Van Damme, tre di Rambo e due dosi di Schwarzenegger. Insomma sono un nostalgico, e guardando i film d’azione moderni mi chiedo: “Whatever Happens To The ‘80”. Nel 2015 gli idoli del cinema tutti muscoli, pallottole e freddure sono rimasti gli stessi di 30 anni fa, non ci sono nuovi volti capaci di bucare lo schermo (New Faces di Franco Battaglia ha evidentemente fallito). Hollywood ha addirittura ripescato attori famosi di mezza età per poi trasformarli in action man del domani, ed ecco che Liam Neeson, Keanu Reeves, Kevin Costner e Sean Penn, non solo si riscoprono in un ruolo nuovo, ma funzionano pure…e fanno i soldi al botteghino. Il problema è che “il tempo va e passano le ore” e a giudicare da pellicole come I Mercenari (1, 2 e pure 3) sarebbe ora di ristrutturare. Forse la domanda giusta è: ci libereremo mai degli anni ’80? Mentre guardavo uno di questi film nostalgici, ho pensato: mio padre ha 68 anni, la stessa età di Schwarzy e un anno in meno di Sly…ora, non è un vecchio, ma la cosa più estrema che fa è condividere gli status di facebook (buon sangue non mente, io al massimo posso guardare Real Tv). La differenza quindi è per forza da ricercare nella magia del cinema e nella CGI, tanta CGI (effetti speciali, computer grafica).

I film d’azione, così come i polizieschi o i thriller, sono pieni zeppi di miti da sfatare. Appurato che quando vediamo arzilli 70enni picchiare a sangue energumeni di 20 anni, siamo vicini alla fantascienza, alcune sequenze a cui assistiamo solitamente nei film d’azione, sono difficilmente riproducibili nella realtà.

1. SPARARE SU UN LUCCHETTO

10 Miti da Sfatare nei film action

Il cancello è chiuso da un grosso catenaccio con il lucchetto?  “Tranquilli, ci penso io!” disse il  figo di turno con la pistola/mitra/fucile a pompa/liquidator/cerbottana/balestra.

BANG BANG BANG…e poi muore. Si perché, nella vita reale, c’è un’altissima probabilità che i proiettili rimbalzino sull’acciaio del lucchetto tornando al mittente. Nei film ci hanno invece insegnato che con una scarica di proiettili si può aprire davvero qualunque cosa: porte, portoni, finestre, automobili, a volte anche la tazza del gabinetto.

2. SFONDARE UNA PORTA

10 Miti da Sfatare nei film action

E’ la classica entrata ad effetto di tutti i poliziotti, detective ed action man, ma avete mai tentato di sfondare una porta con un calcio? Io si, ospedale e quasi lussazione dell’anca. Nel cinema le porte si sfondano come pareti di carta velina, ma sono tutt’altro che facili da  buttare giù, a meno che non siano fatte di legno marcio. Più lunga sarà la rincorsa, più forte sarà il botto con cui vi spalmerete contro la porta. Nel dubbio conviene sempre suonare o bussare, e ricordatevi di leggere che non ci sia scritto “Tirare”.

3. SPARARE CON UNA SOLA MANO

10 Miti da Sfatare nei film action

C’è un motivo per cui è così difficile sparare e colpire perfettamente il bersaglio (ammesso che siate in grado di prendere la mira): si chiama rinculo. Al momento dello sparo, il colpo esplode  talmente forte che l’arma viene spinta all’indietro con il rischio che vi scappi di mano, o peggio vi facci volare dall’altra parte della stanza come la madre di Stallone in Fermati, o Mamma Spara. Tutti i film d’azione sono un pot-pourri di sparatorie affrontate con 8 pistole per mano, quando nella realtà è difficile sparare tenendo saldamente impugnata un’arma con due mani. Forse The Rock potrebbe farlo, ma un fucile a pompa per mano è considerato quasi sci-fi.

4. SALTARE CON LA MACCHINA

10 Miti da Sfatare nei film action

Ma chi non ha mai desiderato percorrere a fuoco con la macchina le strade in discesa di San Francisco, chi!!!!!????!! Per colpa di Hazzard siamo cresciuti con il mito di poter fare salti altissimi con la macchina senza avere conseguenze. Il Generale Lee volava letteralmente nel cielo e all’atterraggio non perdeva neanche un briciolo di stabilità. Bè pensate che per le riprese del telefilm Bo e Luke hanno distrutto più di 3000 Generali Lee. Occhio a saltare con la vostra Punto, è un attimo che vi fate secchi asse, semi-asse, gomme, ruote e paraurti.

5. AVVIARE UN’AUTO FACENDO CONTATTO CON I CAVI

10 Miti da Sfatare nei film action

Allora, io non sono un ladro di professione e non rubo macchine, ma mi spiegate dove si trovano le auto che partono facendo fare contatto ai cavi sotto il volante? Sarebbe stato comodo tutte le volte in cui ho perso le chiavi. Invece niente, sotto il volante c’è solo il promemoria di quanto la mia autovettura abbia bisogno di essere lavata. In altri casi le automobili si possono far partire inserendo una lima al posto delle chiavi per l’accensione…mah. Eppure continuano ad essere rubate solo in Italia 330 auto al giorno. Avranno imparato guardando i film d’azione, io no.

6. BALLARE IN DISCOTECA

10 Miti da Sfatare nei film action

Forse perché lavoro in discoteca da tanti anni, ma quando vedo nei film d’azione le sequenze girate all’interno dei club, mi sale la carogna: la gente non balla in quel modo e soprattutto non balla quella musica! La filmografia tende a riportare in auge un mondo discotecaro che ormai è pura utopia: locali con 5000 persone, tutte bellissime naturalmente, che ballano musica house/quasi lounge con la stessa carica di uno che ascolta techno fatto di MD. Un invito caloroso a tutti gli sceneggiatori e registi: fatevi un giro nelle discoteche normali, dove persone (tutt’altro che sempre bellissime) non ballano un cazzo e ti guardano pure male se non metti Bailando di Enrique Iglesias.

7. FAR ESPLODERE UN’AUTO

10 Miti da Sfatare nei film action

Fatemi capire, sparate con proiettili incendiari o esplosivi? Non è possibile che macchine, tir, moto e carrelli della spesa esplodano tutte le volte che arriva una scarica di proiettili.

Così rovinate la vita alla gente: tutte le volte che si accende una spia nel quadro si vedono persone che aprono la portiera e fuggono per mettersi al riparo il prima possibile. Per fortuna la vita reale non è diretta da Michael Bay, e se si brucia un fusibile la vostra auto non esplode, ma è raro anche che succeda nel caso vi scarichino addosso un caricatore o vi ribaltiate con fuoriuscita di benzina annessa.

8. DERAPARE CON L’AUTO

10 Miti da Sfatare nei film action

Ammetilo, anche tu che non sei proprio un asso alla guida, hai desiderato o hai addirittura tentato di derapare in curva con la tua auto. Preso dalla foga per aver visto l’ultimo episodio di Fast & Furious sei entrato in rotonda ad alta velocità, e hai sentito il bisbiglio del freno a mano: “tirami! Avanti, tirami!”. Poi ti sei piantato nella rotonda sempre che non ti abbiano tamponato dopo l’inchiodata. I piloti professionisti derapano senza usare il freno a mano, ma si parla di macchine preparate per il cinema, a cui hanno levato qualunque tipo di controllo di trazione. Altrimenti comprate un Alfa 75 turbo e avete risolto i problemi, derapa da sola.

9. SFONDARE UNA VETRATA

10 Miti da Sfatare nei film action

Che scazzottata sarebbe se ad un certo punto qualcuno non volasse contro una vetrata infrangendola? Per non parlare del supereroe o action man di turno, che almeno una volta nella vita, si sarà trovato una finestra come unica via di fuga. Bisogna sfuggire dall’esplosione, non c’è il tempo di aprirla, e allora via…un bel tuffo di testa per infrangere il vetro.

Se volete sfondare una vetrata o una finestra con il corpo, l’unica cosa che vi posso augurare è che il vetro sia antiproiettile: spalmarsi come moscerini su un parabrezza fa molto meno male rispetto ai vetri conficcati nella pelle. Eh già, nei film le vetrate infrante sono fatte di zucchero.

10. SOPPORTARE IL DOLORE

10 Miti da Sfatare nei film action

Ho sempre ammirato al cinema gli uomini d’azione perché ho sempre pensato che avessero una sopportazione del dolore fuori dal comune. Anche se detto da uno come me non fa molto testo: non supero la notte quando sbatto il mignolo nello stipite della porta. Proiettili, nasi rotti, coltellate e chi più ne ha più ne metta, l’uomo d’azione non sente nulla: Tom Cruise ad esempio in MI3 può morire per qualche minuto e poi, con una defibrillata, impugnare di nuovo la sua pistola; Charlize Theron in Mad Max Fury Road si ritrova in fin di vita, quando basta un buco nei polmoni effettuato con un coltello per ritrasformarsi in una condottiera. E’ davvero necessario farvi presente che i proiettili, così come le coltellate, fanno un male porco? E dimenticatevi il “aaaaa mi hai rotto il naso”, perché se te lo rompono per davvero, svieni.

One Reaction

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *