Dracula Untold

VOTO: Dracula, si fa per dire

Caso mai nessuno se ne fosse ancora accorto, Halloween serve per due motivi: il primo è dare la possibilità a tutte le donne di vestirsi come se andassero a battere in tangenziale, ma senza essere scambiate per delle poco di buono. Il secondo è ricordarci che Dracula non esiste, o meglio, non potrebbe esistere oggi, morirebbe di sete.  Torniamo quindi indietro ai tempi dell’Impero Ottomano, ai tempi di Vlad L’Impalatore. Non si parla di un collega di Trentalance, quanto piuttosto del protagonista di Dracula Untold. (Meno male il titolo non è stato tradotto in “Tutto quello che avresti voluto sapere di Dracula”).

Dracula 7

Vlad – Luke Evans

Medioevo, intorno al 1462, il principe Vlad (Luke Evans – Lo Hobbit La Desolazione di Smaug) governa il castello della Transilvania, territorio controllato dall’impero turco. Duna ricognizione sui monti, Vlad ed i suoi uomini fuggono da una caverna al cui interno si nasconde un mostruoso e feroce vampiro (Charles Dance – ricordate il cattivo con l’occhio finto di Last Action Hero). Poco dopo, durante i festeggiamenti per la Pasqua e per i 10 anni di prosperità, si presenta un emissario che oltre a riscuotere il solito tributo in denaro, pretende anche 1000 giovani da inserire nell’armata turca. Vlad desidera opporsi, anche perché tra quei giovani c’è suo figlio, e decide di affrontare il vampiro che gli offrirà il suo enorme potere, ma per un tempo limitato: ha 3 giorni per riuscire a sconfiggere le armate di Mehmed II all’urlo di “Sooooooono il coooonte Draaaaacula miiiiinchia”.

Dracula recensione

Ad ogni periodo dell’anno, il suo film più adatto. Il giorno dei morti viventi sembrerebbe perfetto per l’esordio alla regia di Gary Shore, ma dimenticatevi l’immagine che avete del mostro creato da Bram Stroker perché questo Dracula è un figo pazzesco. Luke Evans è indubbiamente uno degli uomini pipistrello più affascinanti mai visti al cinema (non si parla di Batman in quanto intoccabile), tirato a lucido con capello lungo e addominali che io manco in un anno di palestra. Certo non ci si aspetta che la ferocia del capostipite dei vampiri venga sostituita da un personaggio che potrebbe tranquillamente far parte degli Avengers oltre ad avere lo stesso stile di combattimento che contraddistingue Obelix quando si lancia contro le legioni romane.

Dracula Untold recensione

Ingeras – Art Parkinson, Vlad – Luke Evans

Il grosso della battaglia però è interiore, se a Spiderman l’aiutino per avere i superpoteri non creava alcun problema, in questa pellicola si assiste al match “Vlad vs fame chimica da sangue” che in confronto, Renton di Trainspotting si è fatto una passeggiata di salute. Molti sono i valori trattati nella pellicola tra cui quello della famiglia, delle responsabilità, del sacrificio, della redenzione, ma contribuiscono a rendere Dracula Untold piuttosto scontato, niente di diverso da come ti aspetti che vada la vicenda dall’inizio alla fine. Il tutto è però supportato da ottime scenografie ed effetti speciali, grazie anche al budget di 100 milioni di dollari, e da un cast interessante. Grazie per aver messo nello stesso film Luke Evans e Dominic Cooper (il cattivo Mehmed II), due attori che ho sempre confuso…ora ho fatto chiarezza. Il classico “senza lode e senza infamia” ma comunque 1 ora e 30 che non disturba e va via in leggerezza. Tanto per dare un metro di paragone sul genere, in confronto ad I, Frankenstein con Aaron Eckhart, questo è un capolavoro.

Dracula 6

Mirena – Sarah Gadon

COSA HO IMPARATO (ATTENZIONE SPOILER)

-Per un attimo ho sperato che il vampiro dicesse “Bevi! Aggia capì si me pozz fidà e te”

-Ma sti 1000 giovani da dove li tiravano fuori che al castello erano 4 gatti

-All’inizio del film si vedono le tre scimmiette degli emoticons (quelle che si tappano orecchie, occhi e bocca) GIURO!

-Dracula viene adulato e salvato da Jack Sparrow

-I soldati possono marciare senza vedere ma se quelli della fila davanti si inciampano sono cazzi

-Il tempo è sempre toppo breve per chi ne ha bisogno, ma per quelli che amano dura per sempre…ma vafangul!

-L’Impero Ottomano è caduto per colpa di Dracula

Dracula Untold recensioneTitolo: Dracula Untold (Dracula Untold) USA 2014

Regia: Gary Shore

Sceneggiatura: Matt Sazama, Burk Sharpless

Interpreti: Luke Evans, Dominic Cooper, Charles Dance, Sarah Gadon

Distribuzione: Universal Pictures Italia

Durata: 1h 32′

Sito: http://www.draculauntold-ilfilm.it/

Facebook: https://www.facebook.com/DraculaUntoldIT

Twitter: https://twitter.com/DraculaUntoldIT

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=VRPkanPwI7g

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *