Amori e Calzini – Jay Gatsby e Jep Gambardella a confronto

Amori e Calzini – Jay Gatsby e Jep Gambardella a confronto

Vi è mai capitato di andare al cinema e riconoscere alcune similitudini tra un personaggio e quello di un altro film? Davanti ad uno schermo (no mi spiace, Youporn non conta) qualunque sinapsi che non si sia ancora suicidata dopo anni di rapporti coniugali, riesce a far nascere collegamenti unici. Il bello sta proprio nella varietà di questi collegamenti. Non ho mai capito che senso avesse negli ospedali psichiatrici, mostrare ai pazienti le macchie disegnate e determinare la loro sanità mentale chiedendo: “cosa vedi?” (saranno affari miei se uno ci vede una bambola gonfiabile ed io ci vedo la Moric!?). Il bello del cinema è che le persone vedono un po’ quello che gli pare nei film, e nessuno le prenderà mai per pazze (a meno che non apprezzino Brandon Routh – Superman Returns, Dylan Dog).

Amori e Calzini 01

Jay Gatsby – Leonardo DiCaprio, Jep Gambardella – Toni Servillo

Il Grande Gatsby del visionario Luhrmann e La Grande Bellezza del nostro Sorrentino, sbocciati a Cannes e nelle nostre sale, hanno certamente un elemento comune, due grandi protagonisti. Il Gatsby di Leonardo DiCaprio ed il Jep Gambardella di Toni Servillo appartengono ad epoche diverse e mondi diversi (il primo vive nella New York degli anni 20, mentre il secondo nella Roma di oggi), ma sono molti gli elementi che li uniscono, a partire da un agghiacciante calzino bianco. Sembra una cosa da poco, ma in realtà ci vuole un’eleganza infinita per sfoggiare quel tipo di indumento senza sembrare un tedesco in vacanza a Cesenatico o Michael Jackson ad un concerto.

Amori e Calzini 08

A primo impatto il fascino di Jay e Jep è tutto nel loro modo di vestire che li renderebbe testimonial perfetti per qualunque negozio di alta sartoria. Non ho mai creduto fino in fondo al detto “l’abito non fa il monaco” e l’abbigliamento, sia del personaggio di Luhrmann, sia di quello di Sorrentino, trasuda creatività e fervida immaginazione da tutti i bottoni. Jay Gatsby è un uomo misterioso, appartiene alla borghesia dell’età dell’oro newyorkese ed è estremamente ricco, poco importa se i modi con cui ha ottenuto tali ricchezze siano celati dietro ad avventure da lui inventate (anche io conosco diverse persone che dovrebbero avere almeno 280 anni se avessero fatto davvero tutto ciò che raccontano, ma non per questo sono meno interessanti). Jep Gambardella invece è un colto scrittore di romanzi, momentaneamente giornalista, costretto a recensire assurde performance artistiche per sopravvivere (la “merda d’artista” purtroppo era solo l’inizio del “tutto può essere arte”).

Amori e Calzini 18

Entrambi sono molto intelligenti ed abili nell’usare l’immaginazione tanto da poter apparentemente avere tutto ciò che desiderano, ma nelle loro menti si nascondono due personalità molto complesse. Jay Gatsby costruisce un mondo fittizio fatto di mondanità e feste da mille e una notte al solo scopo di ricongiungersi con l’amore della sua vita. Jep è invece il re dei mondani, non ha più scritto romanzi perché perso nelle feste borghesi e nei salotti di Roma, ma arrivato al suo 65esimo compleanno, inizia a tirare le somme della sua vita e si accorge che manca qualcosa, deve ritrovare se stesso. Gatsby e Gambardella hanno sempre vissuto indossando la maschera del buon costume, ma calato il sipario, rimangono due uomini estremamente soli. Tutti ambiscono alla felicità, ma per essere felici i due protagonisti hanno bisogno di una sola cosa: amare. L’innocente ed aristocratica Daisy di Carey Mulligan da una parte, e la coatta Ramona di Sabrina Ferilli dall’altra (praticamente Drive vs Chi se lo fa il sofà), sono le donne che possono rendere la vita dei protagonisti un po’ più reale di quella che è.

Amori e Calzini 04b

Quando questi amori, per diversi motivi, si riveleranno impossibili, a Jay e Jep, di reale rimarranno solo le parole del loro unico amico (“Nick” Tobey Maguire per il milionario e “Romano” Carlo Verdone per il giornalista), le stesse prima che anch’esso li abbandoni: “Ho pensato che l’unica persona che meritava veramente di essere salutata, fossi tu”.
Due grandi attori e due grandi personaggi accomunati forse più di tutto (o a pari con il calzino) da una vita invidiata e perfetta agli occhi di tutti, vita che nasconde l’infelicità della solitudine.

Amori e Calzini 06b

Amori e Calzini 13

Titolo: Il Grande Gatsby (The Great Gatsby): USA, Australia 2013

Regia: Baz Luhrmann

Interpreti: Leonardo DiCaprio, Carey Mulligan, Joel Edgarton, Tobey Maguire, Elizabeth Debicki, Isla Fisher

Sceneggiatura: Baz Luhrmann, Craig Pearce

Distribuzione: Warner Bros Pictures

Durata: 2h 23′

Sito: http://www.grandegatsby.it/

Facebook: https://www.facebook.com/ilgrandegatsby

Twitter: #IlGrandeGatsby https://twitter.com/GrandeGatsby https://twitter.com/WarnerBrosIta

Trailer: http://www.youtube.com/watch?v=Ck56GzJ7d3g

Amori e Calzini 14Titolo: La Grande Bellezza (La Grande Bellezza): Italia 2013

Regia: Paolo Sorrentino

Interpreti: Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Lello Cava

Sceneggiatura: Paolo Sorrentino, Umberto Contarello

Distribuzione: Medusa

Durata: 2h 22′

Sito: http://www.medusa.it/film/1229/la-grande-bellezza.shtml

Facebook: https://www.facebook.com/LaGrandBellezza

Twitter: #LaGrandeBellezza

Trailer: http://www.youtube.com/watch?v=cJ8O-Y2CXk8

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *