Free State Of Jones

VOTO: 6,5/10

GIUDIZIO: Ringo people

Dopo tanti anni ad interpretare la parte del belloccio in commedie romantiche, di dubbio gusto, come A casa con i suoi e Prima o poi mi sposo, è comprensibile che il ragazzo abbia voglia di sfogare le sue capacità recitative, per troppo tempo castrate. Quindi, dopo l’Oscar per Dallas Buyers Club, il successo di Interstellar, e soprattutto dopo aver raggiunto il traguardo più importante, far conoscere a tutti la giusta pronuncia del suo nome, perdonerete McConaughey se a volte si imbarca in progetti ambiziosi come Free State of Jones, in cui la sua immensa bravura non è abbastanza per condire tutta quella carne al fuoco.

Free State Of Jones recensione

McConaughey è stato scelto per interpretare l’incredibile storia vera di Newt Knight, un contadino del Sud degli States che durante la Guerra Civile Americana disertò dall’esercito e tornò nella sua fattoria del Mississippi. Stufo delle ingiustizie e dei controsensi di una guerra feroce, insieme ad un improbabile gruppo di agricoltori e di schiavi, Knight guidò una rivolta che portò la Contea di Jones a separarsi dagli Stati della Confederazione (come fece Peter Griffin quando autoproclamò lo stato di Petoria a casa sua). Dalle sue nozze con l’ex schiava Rachel, nascerà la prima comunità di razza mista del dopoguerra.

Free State Of Jones recensione

Scritto e diretto da Gary Ross, quello del primo capitolo di The Hunger Games, Free State Of Jones è uno di quegli action-drama per i quali un ripassino di storia preventivo non farebbe male. Si perché mentre gli americani possiedono giusto quel “pizzico” di patriottismo per cui dormono avvolti nella bandiera a stelle strisce e con cadenza annuale mettono in scena le riproduzioni storiche della Guerra Civile, dalle nostre parti è già tanto se riusciamo a collocare nel tempo Falcone e Borsellino. Figuriamoci sapere cosa cavolo succedeva a fine ‘800 dall’altra parte del mondo.

Free State Of Jones recensione

Era un periodo di enorme cambiamento, in cui “nero” era sinonimo di schiavo, il bidet quando capita, le barbe diradate assomigliavano a dei peli pubici, le fattorie erano depredate dagli agenti di riscossione per l’approvvigionamento dell’esercito e disertare portava alla fuga o all’impiccagione. Infuriava la guerra, una guerra che Gary Ross racconta molto bene, in modo crudo, fin dai primi minuti della pellicola in cui centinaia di uomini vengono costretti a sopprimere il loro istinto di sopravvivenza tra paura, dolore e morte.

Free State Of Jones recensione

La prima ora e mezza di Free State Of Jones vola, aiutato dalla storia e da un McConaughey d’autore davvero notevole, poi diventa un film lungo, perché 2 ore e 20 minuti non bastano a chiarire tutto quel popò di roba che succede tra Lincoln, dichiarazioni di pace, Ku Klux Klan ecc… A creare ulteriormente confusione, ci pensano dei flashforward su un processo del 1948 contro un parente di Knight, reo di aver violato le leggi sul matrimonio misto nello Stato del Mississippi. Per carità, meglio un minutaggio più corto che un mappazzone indigeribile, ma non è un caso che Il Patriota duri 2 ore e 45 minuti. Essendo impossibile, ed inutile, un sequel, la sceneggiatura poteva essere limata meglio.

Insieme al caro Matthew, sono degni di nota gli attori Gugu Mbatha-Raw (Zona D’Ombra, Beyond The Lights) e Mahershala Ali (House Of Cards, Luke Cage).

Peccato per l’occasione sfruttata maluccio, perché Free State Of Jones tratta uno di quei temi (in realtà decine tutti insieme) che piacciono tanto all’Academy ma, tolta l’ottima messa in scena della guerra, il resto è troppo confuso per poi concludersi in un “facciamola breve”.

Free State Of Jones recensione

COSA HO IMPARATO (ATTENZIONE SPOILER)

-In fondo tutti siamo un po’ i negri del nostro capo

-I neutrali in guerra sono quelli che ci guadagnano

-Ogni uomo è un uomo

-Ritorna la ex moglie ed è subito 3some

-Senti il nome Knight, e in un attimo canti “tan tananananana, tan tananananana” (Kitt Supercar)

-Grado più alto, cure più rapide

Free State Of Jones recensioneTitolo: Free State Of Jones, USA 2016

Regia: Gary Ross

Sceneggiatura: Leonard Hartman, Gary Ross

Interpreti: Matthew McConaughey, Gugu Mbatha-Raw, Mahershala Ali, Keri Russell

Distribuzione: 01 Distribution

Durata: 2h 19′

Free State Of Jones sito ufficiale

Free State Of Jones facebook

Free State Of Jones twitter

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *