I 10 Film del 2015 da Non Perdere

In genere, a fine anno, tutti amano scrivere post chilometrici con un riassunto sui 12 mesi appena passati, di cui onestamente non frega un cazzo a nessuno. Io amo tirare le somme quanto fare la dichiarazione dei redditi, ma in tempo di Oscar è bene dare un occhiata al meglio dei film che sono andati in scena nel 2015, un anno di biopic, storie intense, ma anche di blockbuster burini. Ecco i 10 film che dovete assolutamente vedere o rivedere.

1. Mad Max Fury Road di George Miller

I 10 Film del 2015 da Rivedere

Ma vogliamo dare un Oscar a quest’uomo, George Miller, che 30 anni fa si è inventato l’immaginario del post apocalittico che ancora oggi tutti depredano, e poi a 70 anni torna bello bello a reinventare se stesso! Eh niente, eravamo in mezzo al deserto…bordello, ci sta! Torna Mad Rockatansky, che abbandona la faccia di Mel Gibson, ma guadagna quella da culo meravigliosa di Tom Hardy.

Tra immagini spettacolari, inseguimenti ad alta velocità nella sabbia, maschere spaventose ed atmosfere cyber punk il nuovo Mad Max è un concentrato esaltante di qualità! Poi c’è Charlize Theron, bona pure rasata a zero.

Recensione: http://www.acinidicinema.it/?p=2289

2. Inside Out di Pete Doctor e Ronnie Del Carmen

I 10 Film del 2015 da Rivedere

Che sia Disney o, come in questo caso Disney Pixar, un cartoon della casa di Topolino è sempre in classifica. Anzi, ormai con quello che si è comprata in termini di brand, è più corretto dire che la Disney sarà sempre in classifica. Ma è giusto così, Inside Out è un capolavoro che parla a tutti con l’utilizzo dei fondamenti della psicologia. Gli omini del cervello di cui parlava Pasquale Laricchia esistono davvero, e rappresentano le emozioni: gioia, rabbia, disgusto, paura e tristezza. Ognuna è fondamentale per un essere umano, e nessuno sarebbe stato in grado di raccontarlo meglio. Un film delizioso e trasversale, per tutta la famiglia.

3. Fast & Furious 7 di James Wan

I 10 Film del 2015 da Rivedere

Sono tanti i film impegnati degni di nota, ma il cinema non è solo questo, anzi è soprattutto intrattenimento. E allora bisogna indossare la canotta berlacciata di sugo, le ciabatte della Fila che usavate in piscina nel 96 e vedere l’ultimo capitolo di Fast & Furious.

L’arrivo di James Wan alla regia e di Jason Statham, a rimpolpare il cast composto ormai da tutte le star action di Hollywood, ha fatto evidentemente bene al nuovo film del franchise perché si è piazzato al sesto posto negli incassi maggiori di sempre. Questo deve aver fatto un po’ meno bene a Vin Diesel che ha appena annunciato una trilogia con i capitoli 8, 9 e 10, ma se va avanti così ora che arriva il decimo lui avrà il quadruplo mento.

Resta il fatto che Fast7 è una pellicola che non da un attimo di respiro rendendola la quinta essenza dell’intrattenimento con popcorn e Coca Cola. E poi è un degno saluto a Paul Walker. La trama chi se la ricorda, ma è stato tutto molto bello!

Recensione: http://www.acinidicinema.it/?p=2189

4. The Imitation Game di Morten Tyldum

I 10 Film del 2015 da Rivedere

Evidentemente il 2015 è stato l’anno delle biografie di personaggi che nella storia hanno avuto delle storie difficili, e forse quella di Alan Turing le batte tutte.

Un eccezionale Benedict Cumberbatch con la pelle più liscia del culo di un bambino interpreta un uomo la cui storia dovrebbe essere evidenziata su tutti i libri e conosciuta da tutti. Turing è stato un matematico, esperto di enigmi ed indovinelli, che durante la Seconda Guerra Mondiale ci ha salvato letteralmente le chiappe decifrando Enigma, il codice ideato dai nazisti per comunicare segretamente i piani di guerra. E di quest’uomo considerato padre dell’informatica perché poi non si seppe più nulla? Perché morì suicida a 41 anni, schiacciato da un mondo che non tollerava la sua diversità nei gusti sessuali.

The Imitation Game fa un lavoro meraviglioso nel raccontare quanto le cose siano cambiate o non lo siano, in bene e in male, e non si parla solamente di guerra ma anche di usi e costumi. E comunque io so l’alfabeto farfallino, i nazisti mi fanno una pippa.

Recensione: http://goo.gl/6BFcpW

5. La Teoria Del Tutto di James Marsh

I 10 Film del 2015 da Rivedere

Eddie Redmayne si è portato a casa una statuetta per questo biopic in cui interpreta il famoso fisico e cosmologo Stephen Hawking, e tutti sperano che per l’Academy sia sufficiente il riconoscimento dell’altr’anno, perché il 28 febbraio rischia di soffiare la statuetta a Leo con la sua interpretazione in Danish Girl.

Per La Teoria Del Tutto ha fatto davvero un lavoro eccellente. Interpretare un personaggio con gravi disabilità porta un attore a lavorare su un sottilissimo filo: da un lato l’Oscar, dall’altro la parodia di Ben Stiller in Simple Jack.

Per fortuna sappiamo com’è andata, e tra le orribili scarpe tacco 2 degli anni ’60, c’è tutto il tempo per godersi una commovente storia fatta di malattia, amore e sacrifici. Tra un pianto e l’altro La Teoria del Tutto si concentra infatti sulla tormenta vita privata del fisico che inventà una formula matematica capace di spiegare ciò che accade nell’universo. E’ anche un’occasione per fare un ripasso, vista la recente scoperta delle  onde gravitazionali.

Recensione: http://goo.gl/rSE4Qc

6. Star Wars Il Risveglio della Forza di J.J. Abrams

I 10 Film del 2015 da Rivedere

Non ce l’ha fatta Star Wars a battere Avatar, ma il ritorno della saga sci-fi più famosa di sempre è stato un evento incredibile, intriso di nostalgia e dell’entusiasmo dimostrato dai fan di tutto il mondo. J.J. Abrams ha fatto un ottimo lavoro, cancellando la poco entusiasmante trilogia degli anni 2000 e dando nuova vita a Guerre Stellari mantenendo lo stile che Lucas creò nel 1977. Insomma, i casini con gli accoppiamenti continuano a creare scompiglio nella galassia, tanto che servirebbe una bella sterilizzazione. Io non ero un grande appassionato, ma mi sono avvicinato di più dopo questo capitolo, che fa storcere il naso a chi avrebbe voluto qualcosa di diverso. Ma il meglio, sono sicuro, deve ancora venire con i prossimi due capitoli.

Recensione: http://www.acinidicinema.it/?p=2564

7. American Sniper di Clint Eastwood

I 10 Film del 2015 da Rivedere

Non vorrete mica perdervi l’occasione di vedere Bradley Cooper gonfio come un tacchino pieno di steroidi e soprattutto privo di barba tanto da assomigliare alla sua copia che si trova al museo di Madame Tussauds? Per una volta mi rivolgo agli uomini, e non alle donne, tanto provare gioia nel vedere che anche un figo pazzesco può diventare normale (perché brutto purtroppo non lo è) semplicemente cambiando look.

In realtà ci sono motivi ben più validi per vedere American Sniper. Uno di questi è sicuramente la regia di Clint Eastwood che ad 84 anni tiene botta meglio di un giovincello nel raccontare la storia di un supereroe che tanto piace agli americani con la bandiera sul pianerottolo.

Si tratta di Krys Kyle (interpretato magistralmente da Bradley) un armadio a quattro ante che una volta arruolatosi nei Navy Seals è diventato leggenda: il cecchino che in 6 anni in Iraq ha ucciso 166 “cattivi”.

Una storia intensa ed incredibile, specialmente per il finale, raccontata come solo Super Clint sa fare.

Recensione: http://goo.gl/bx2uY8

8. Whiplash di Damien Chazelle

I 10 Film del 2015 da Rivedere

Nonstante i 3 premi Oscar, tra cui Miglior Attora Non Protagonista a J.K. Simmons, meritatissimo, Whiplash da noi non se l’è cagato praticamente nessuno, ed è un vero peccato. Pochi film raccontano come questo, la passione, la sofferenza ed i sacrifici che si celano dietro il raggiungimento dell’eccellenza. In questo caso si parla di eccellenza nella musica. Andrew, interpretato da un ottimo Miles Teller (anche se mi costa dirlo perché mi sta sui maroni), sogna di diventare un grande batterista, ma gli capita come gli capita come professore quello che per Amici potrebbe essere la Celentano, il meglio ma anche il più stronzo. Il rapporto conflittuale tra i due è raccontato divinamente, senza perdere attenzione sull’arte di ricercare la perfezione nella musica.

9. Noi e La Giulia di Edoardo Leo

I 10 Film del 2015 da Rivedere

Ebbene si, un film di Edoardo Leo che rappresenta un cinema italiano vivo e vegeto! Questa commedia racconta le vicende di un gruppo di persone completamente diverse tra loro, tra cui Argentero, lo stesso Leo, Amendola, Foglietta e Fresi, che si trovano a cambiare vita acquistando un cascinale da trasformare in agriturismo. Il sogno di qualunque quarant’enne, il che mi fa sentire vecchio visto che lo farei subito (a 28 anni). Quando arriva la camorra a chiedere il pizzo, iniziano i problemi.

Noi e La Giulia è una storia raccontata in modo divertente e delizioso. E’ una pellicola capace di infonde coraggio nell’inseguire i propri sogni e soprattutto la felicità. E poi il cast, a cui si aggiunge, Buccirosso, è il meglio che si trova oggi nel nostro cinema giovane.

Detto questo a distanza di un anno io non ho aperto ancora né un agriturismo, né un chiringuito ad Ibiza, ma non smetto di inseguire i miei sogni, e forse è anche merito di una piccola pellicola come questa.

Recensione: http://goo.gl/guBCVE

9. Spectre di Sam Mendes

I 10 Film del 2015 da Rivedere

James Bond è un’altra di quelle istituzioni che non si toccano, o meglio in passato 007 non ha sempre brillato, ma quest’accoppiata Sam Mendes e Daniel Craig sembra proprio funzionare. Dopo Skyfall, ritorna questo Spectre carico d’azione e adrenalina che dovrebbe segnare la fine dell’esperienza di Craig come agente segreto. Meno male perché ho comprato il cofanetto.

Sequenze mozzafiato, cocktail martini, Aston Martin e humour per il Bond più spettinato di tutti, anche se capace di tirare fuori (evidentemente da quel posto) gli smoking per ogni evenienza. Inoltre un cattivo d’eccezione con la faccia di Christoph Waltz, e come Bond girl Lea Seydoux e Monica Bellucci (a questo 007 piacciono i tipi, e le milf). Da non perdere.

Recensione: http://www.acinidicinema.it/?p=2360

10. Jurassic World di Colin Trevorrow

I 10 Film del 2015 da Rivedere

Ma si, lo so che forse in molti storceranno il naso a vedere Jurassic World nell’elenco, però sono dell’opinione che “toccatemi tutto ma non Jurassic Park”. Aspettavo questo ritorno come il ritorno in rete della capriola di Gianni Sperti, e Colin Trevorrow non ha deluso le aspettative, e credo neanche quelle di un pubblico, che ha portato JW a diventare la quarta pellicola con gli incassi più alti di sempre. Sono tornato improvvisamente ad avere 6 anni, tra dinosauri, persone stupide che li fanno scappare e maschi alfa che salvano tutti, come fa l’ex cicciobomba Chris Pratt. Jurassic World è un mix tra nostalgico e remake, ma è ottimamente riuscito. Perdoniamo i tacchi di Bryce Dallas Howard in mezzo alla foresta.

Il 2015 è stato un anno fenomenale e di ripresa per il cinema. Non bisogna dimenticare che è stato anche l’anno di titoli come Still Alice, Birdman, Avengers Age Of Ultron, Wild, Youth, Sicario, Sopravvissuto The Martian, Padri e Figlie, Suburra, Lo Stagista Inaspettato, Il Ponte delle Spie, The Visit e Quel Fantastico Peggior Anno della Mia Vita. Insomma, di qualità ce n’è stata tanta. Buona visione

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *