Jurassic World

VOTO: 8/10

GIUDIZIO: Oggi ho di nuovo 6 anni e sono un bambino felice

E’ davvero difficile spiegare tutto quello che rappresenta, per me e per tante altre persone, la saga di Jurassic Park. Il capitolo iniziale del 1993, diretto da Steven Spielberg, è stato il primo film in assoluto che io abbia mai visto al cinema, in una di quelle vecchie sale impolverate di provincia. Me ne innamorai, e scoprii quanto fosse magico ed appassionante il mondo della Settima Arte. L’impossibile diventa di nuovo possibile con il 4° capitolo della saga: Jurassic World.

Jurassic World recensioneJurassic World recensione

22 anni dopo l’incidente al Jurassic Park di Isla Nublar, il sogno di John Hammond è diventato realtà: il parco è aperto. Il Jurassic World è pienamente operativo, con migliaia di visitatori da tutto il pianeta che ogni giorno prendono d’assalto le attrazioni giurassiche, degne del miglior parco divertimenti al mondo. Il tutto sotto il vigile e maniacale controllo, come darle torto,  della responsabile Claire (Bryce Dallas HowardThe Help, The Village). Ma come ogni Jurassic Park che si rispetti, per dirla con le parole di Malcom, da un momento all’altro “il parco dei Caraibi va in tilt ed i pirati si mangiano i turisti”. La necessità di aumentare il cosiddetto effetto “wow” sul pubblico porta i ricercatori a creare l’Indominus Rex, un nuovo astuto predatore frutto dell’ingegneria genetica. Claire, con l’aiuto del protagonista tutto coraggio e testosterone Owen (Chris PrattGuardiani della Galassia, The Lego Movie), dovrà mettere in salvo la propria vita e quella dei visitatori del Jurassic World, tra cui ci sono i suoi nipoti adolescenti. Inoltre la In-Gen, la società di Hammond, rivela intenzioni sempre più losche.

Jurassic World recensione

E’ il semi sconosciuto Colin Trevorrow, insieme alla supervisione del maestro e produttore esecutivo Steven Spielberg, a dirigere quello che ufficialmente è considerato un sequel, ma potrebbe tranquillamente essere un reboot, cioè slegato dalla saga. Il ritorno finalmente a Isla Nublar è pieno zeppo di citazioni, rimandi, tributi e collegamenti al primo film e al parco ideato da John Hammond (il compianto Richard Attenborough), ma c’è tutta una “nuova” storia ed un nuovo cast, fatta eccezione per il Dottor Henry Wu (BD Wong – Mulan, 7 Anni in Tibet) che riprende il suo vecchio ruolo con lo stesso sorriso paraculo di quando in laboratorio diceva: “è un velociraptor”.

Jurassic World recensione

Jurassic World sa bene come intrattenere e divertire gli spettatori che si avvicinano al mondo dei dinosauri per la prima volta, ma sa altrettanto bene come toccare le corde giuste per accontentare tutti i nostalgici dei film precedenti, giocando naturalmente sull’effetto déjà-vu (a partire dalla storica colonna sonora). E’ dura scrivere una recensione quando nella testa c’è un netto contrasto tra l’omino del cervello con giudizio distaccato e quello fanatico con la maglietta di Jurassic Park. Ad esempio quando ho letto la prima sinossi della pellicola di Trevorrow ho pensato: “ma dopo tutti i casini successi, questi aprono pure il parco? Recidivi peggio del Grande Fratello”. Prontamente però li ho giustificati ripetendomi che i disastri precedenti erano accaduti tra una piccola cerchia di persone, nessun caso internazionale, e poi vuoi mettere il business? Questo è il bello di un fan: è capace di trovare la credibilità ovunque, anche nell’addestrare i Velociraptor (come da trailer), ed è capace addirittura di farsi piacere Jurassic Park 3, onestamente bruttino. Poi ho pensato: “chissenefrega dell’obiettività”.

Jurassic World recensione

Chi vi scrive quindi custodisce gelosamente sulla mensola il giocattolo Hasbro di un Raptor (con la scritta +4 in bella vista) e vi consiglia di andare al cinema a vedere Jurassic World. Coca Cola da 6 litri, popcorn mega jumbo e tuffo adrenalinico nella vostra infanzia in versione upgrade. A poco importa se la trama è prevedibile (o meglio, accontenta le aspettative) ed i personaggi sono stereotipati: lui (Chris Pratt, ovvero al momento la gallina dalle uova d’oro a Hollywood) è il macho simpatico mezzo Crocodile Dundee e mezzo Indiana Jones; i ragazzini (tra cui il Ty Simpkins di Iron Man 3) hanno il tipico comportamento da minchioni, nel parco più pericoloso del mondo; dulcis in fundo lei (la figlia di Ron Howard) è la classica frigida, precisina e single perchè “il lavoro è tutta la mia vita”, potrebbe diventare la testimonial della collezione 24/7 di Jimmy Choo, viste le cose che sa fare con i tacchi.

Jurassic World recensione

Nel cast anche il simpatico Omar Sy di Quasi Amici, Vincent D’Onofrio (il Palla di Lardo di Full Metal Jacket), Judy Greer (Archer, Apes Revolution), Irrfan Khan (Vita di Pi, The Millionaire) e Jimmy Fallon. Infine vorrei spendere due parole per quel poveretto del Tirannosauro, declassato a cattivo di seconda classe a partire dal terzo capitolo. Firmiamo una petizione per ridare dignità al T-Rex e ricordiamoci che anche lui è un bad-ass.

Buon divertimento e ricordate: “Qui non si bada a spese”.

Jurassic World recensione

COSA HO IMPARATO (ATTENZIONE SPOILER)

-Al Margheritaville c’è sempre l’happy hour

-L’Indominus Rex ha gusto. Anche a lui fa schifo il marsupio

-Portare i parenti nel proprio parco divertimento porta sfiga

-Il Tirannosauro è lo stesso del primo film

-Io ho sentito un italiano gridare “cretino” quando hanno annunciato la chiusura delle attrazioni

-Indominus Rex è facile da pronunciare

-Le Beats dominano il product placement

-Fare l’assistente è un lavoro pericoloso

-Gli squali bianchi sono in via d’estinzione per nutrire un dinosauro “estinto”

-L’unione della forza

-Ci servono più denti, è un tributo a “we need a bigger boat” de Lo Squalo

VAI COL POSTER

Jurassic World Collage 1 Jurassic World Collage 2 Jurassic World Collage 3 Jurassic World Collage 5 Jurassic World Collage 7Jurassic World recensioneJurassic World recensione JW Mercedes

Jurassic World recensione

Titolo: Jurassic World USA, 2015

Regia: Colin Trevorrow

Sceneggiatura: Rick Jaffa, Amanda Silver, Colin Trevorrow, Derek Connolly, Michael Crichton

Interpreti: Chris Pratt, Bryce Dallas Howard, Ty Simpkins, Judy Greer, Irrfan Khan, Vincent D’Onofrio, Nick Robinson, Jake Johnson, Omar Sy, BD Wong, Jimmu Fellon

Distribuzione: Universal Pictures

Durata: 2h 04′

Sito: http://it.jurassicworldintl.com/

Facebook: https://www.facebook.com/JurassicParkIT/timeline

Twitter: https://twitter.com/JurassicParkIT

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *