Lo Chiamavano Jeeg Robot

VOTO: 8/10

GIUDIZIO: Ma tu chi caaaaazzo sei?

Qualche tempo fa è uscito un film di Gabriele Salvatores dedicato al primo supereroe tutto italiano “Il Ragazzo Invisibile”. Il titolo anni ’80 non faceva presagire nulla di buono, e in giro era un continuo sentir dire “ce la fa, ce la fa…non ce la fa, non ce la fa”. E infatti, flop pazzesco unito a talmente tanta fantasia nella realizzazione che in confronto le invenzioni di Facchinetti sono innovative. Per quella pellicola era stato stimato un budget di 8 milioni di euro, ed è stata una disfatta. Quindi cosa volete che faccia un regista esordiente con un budget irrisorio per un film dedicato ai supereroi. Gabriele Mainetti invece sorprende tutti e mette la firma su un gran bel film: Lo Chiamavano Jeeg Robot.

Lo Chiamavano Jeeg Robot recensione

Enzo Ceccotti, a causa di un incidente, entra in contatto con una sostanza radioattiva e scopre di avere una forza sovraumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera da delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia l’eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d’acciao.

Lo Chiamavano Jeeg Robot 4

Siamo abituati a supereroi di NY, pronti a fare la cosa giusta con i poteri appena ricevuti. Cosa succederebbe se invece della Grande Mela ci fosse una frazione della Roma degradata come Tor Bella Monaca, ed invece dell’eroe ci fosse un uomo che prima del dono viveva tra i furti e la sola compagnia dei film hard? (acquistati sicuramente ai mercatini di Senigallia a Milano, insieme ai vecchi con gli occhiali scuri)

Lo Chiamavano Jeeg Robot recensione

Mainetti è riuscito a raccontare al meglio dei mezzi che aveva una storia semplice e accattivante, seppur familiare al cinema degli ultimi anni. I panni dell’antieroe romano sono vestiti da un perfetto Claudio Santamaria (L’Ultimo Bacio, Diaz) che deve ringraziare di aver preso i superpoteri e non altro, (senza fare spoiler sul modo in cui riceve il dono) le altre opzioni erano leptospirosi, salmonellosi e peste.

Lo Chiamavano Jeeg Robot recensione

Lo Chiamavano Jeeg Robot è realisticamente ambientato nella Roma più degradata, quella dei furti, della droga e delle bande criminali. Il tono, per intenderci, è quello cupo e violento cha abbiamo conosciuto con i vari Suburra e Gomorra (c’è un cameo di Salvatore Esposito aka Genny Savastano). Il tutto però è alleggerito sia da una sceneggiatura a tratti divertente sia dall’ottima costruzione di tutti i personaggi: oltre a Santamaria, un supereroe umano e vulnerabile, anche un ottimo Luca Marinelli (Tutti i Santi Giorni, La Grande Bellezza) nei panni di un feroce ed eccentrico criminale, schiavo della musica italiana anni ’80, e poi l’esordio ben riuscito di Ilenia Pastorelli ex del GF (ma tanto a parte le prime edizioni, chi se li ricorda quelli del Grande Fratello), nell’interpretare una bora romana fanatica di Jeeg Robot. Potrebbe essere un prequel per qualcosa di veramente importante (a fronte di un budget più alto), o forse no, va benissimo anche così (volendo trovare il pelo nell’uovo, 15/20 minuti si potevano togliere per snellire).

Quindi niente cuori d’acciaio e voli tra i lampi di blu, ma un’ottima prospettiva per il cinema italiano low budget.

Lo Chiamavano Jeeg Robot recensione

COSA HO IMPARATO (ATTENZIONE SPOILER)

-Anal Buffet…bestseller

-Ma quando se ribeccamo!

-Un supereroe con le scarpe di camoscio non si può vedere

-Un bancomat pesa

-A Roma non gli frega un cazzo a nessuno se ti meni in mezzo alla gente

-Danette troppo buono, ma col porno ancor di più

Lo Chiamavano Jeeg Robot recensioneTitolo: Lo Chiamavano Jeeg Robot ITA, 2016

Regia: Gabriele Mainetti

Sceneggiatura: Nicola Guaglione, Menotti

Interpreti: Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli, Stefano Ambrogi, Salvo Esposito

Distribuzione: Lucky Red

Durata: 1h 58′

Sito: http://www.lochiamavanojeegrobot.it/

Facebook: https://www.facebook.com/lochiamavanojeegrobot

Twitter: https://twitter.com/RaiCinema_press

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=y8nHHmSiKzM

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *