Non Buttiamoci Giù

VOTO: Prozac ne abbiamo?

C’è un motivo, più di tutti, per cui si dovrebbe amare il cinema: perché riesce a rendere possibile l’impossibile. E non parlo di “banalità” come gli effetti speciali, i mostri o le storie da favola. Spesso vengono girate sequenze in discoteca o party di ogni genere. Avete mai notato che, nei film, ballano come pazzi con qualunque canzone o qualunque genere di musica? Tolto qualche giustificato caso come La Grande Bellezza ed il pezzo di Bob Sinclar (anche se i balli di gruppo su A Far L’Amore sono più unici che rari), gli attori e le comparse si lanciano in movimenti da Tomorrowland per canzoni che al massimo potrebbero suscitare l’accenno timido di un movimento di spalla, e sembra credibile. Questo si che è speciale. Dopo il tentativo di Bling Ring, anche in Non Buttiamoci Giù tentano di farci credere che 212 di Azelia Banks sia un riempipista. Bello eh, ma quando un dj lo suona in discoteca, lo guardano come se avesse messo Marco Masini.

Non buttiamoci giù recensione

J.J. – Aaron Paul, Maureen – Toni Collette, Jess – Imogen Poots, Martin – Pierce Brosnan 

Quattro sconosciuti si trovano la notte di Capodanno sul tetto dello stesso grattacielo di Londra, ma l’intento non è quello di guardare i fuochi, bensì di buttarsi di sotto. Tra l’imbarazzo e la casualità, il quartetto finisce per evitare l’estremo gesto e firmano un patto in cui giurano di non fiondarsi di sotto almeno fino a San Valentino. Da quel momento le storie dei 4 saranno inequivocabilmente collegate e la vicenda si svilupperà conoscendo la storia dei protagonisti: un sempre più pettinato ex 007 Pierce Brosnan, Aaron Paul direttamente da Breaking Bad, Imogen Poots (recita anche in Need 4 Speed insieme ad Aaron Paul) e la Toni Collette di In Her Shoes.

Non buttiamoci giù recensione

Martin – Pierce Brosnan 

Tratto da uno degli innumerevoli bestseller che ha sfornato Nick Hornby, Non Buttiamoci Giù è una pellicola che utilizza la commedia per parlare di un tema molto delicato come quello del suicidio. Il rischio era quello di cadere nel cattivo gusto e nel trash modello Serena Grandi che sbuca da una torta (tanto per rimanere in tema Oscar) invece il regista Pascal Chaumeil (Un Piano Perfetto) riesce a mantenere un equilibrio che non oscilla mai troppo nel “rido di un dramma” e neanche nel “che mazzata sui maroni”. Gli attori si comportano molto bene (nel cast anche Sam Neill from Jurassic Park), compreso l’Aaron Paul tanto corteggiato dopo BB, con il solo pericolo che gli vengano affibbiati troppi ruoli in cui la machera non cambia. In Non Buttiamoci Giù, Paul praticamente fa Jesse Pinkman, anche se non vuol dire che lo faccia male.

Non Buttiamoci giù recensione

Jess – Imogen Poots, J.J. – Aaron Paul

Ho trovato particolarmente azzeccata la colonna sonora, accostata ad alcune sequenze ben girate, crea davvero un bel mix. Non è un genere che amo particolarmente, non si ride granché e devo dire che mi sarei aspettato un po’ più di emozioni e commozione da questo film, ma faticano ad arrivare se non per la pena che suscitano alcuni drammi della società abilmente strumentalizzati (come le camice di Pierce Brosnan).

Non buttiamoci giù recensione

Maureen – Toni Collette, Jess – Imogen Poots, Martin – Pierce Brosnan, J.J. – Aaron Paul

Mi è però piaciuto molto il modo in cui il lungometraggio parla del suicidio e dei motivi per cui una persona arriva a compiere un gesto che, ai più, è inconcepibile ed assurdo. Chaumeil non forza un giudizio, ma è facile comprendere come la disperazione spesso arrivi da più fronti e la depressione non sia un semplice “momento che poi passa”. Ogni protagonista ha una motivazione che lo spinge a spegnere la propria vita, e ognuno pensa che quella motivazione, ammesso che esista, sia valida (in qualche caso sembra davvero cosi), ma forse solo con l’aiuto di qualcuno ci si accorge che nessuna motivazione potrà mai essere valida per spegnere la luce.  Quindi se siete in difficoltà, non importa che vi facciate amico un termosifone, una bambola gonfiabile o un terapista, ma l’importante è che la vostra mente sia occupata e stimolata a non rimanere sola. Potete sempre cercare amici sui tetti, Capodanno e San Valentino consigliati.

Non buttiamoci giù recensione

Martin – Pierce Brosnan, Jess – Imogen Poots, Sam Neill

COSA HO IMPARATO (ATTENZIONE SPOILER)

-Il suicidio è una cosa lunga

-Controllare sempre la carta d’identità prima di andare a letto con una sconosciuta

-Matt Damon si da delle grattate che in confronto Pippo Baudo è un principiante.

-Il giorno che riuscirò ad andare a Linate o Malpensa in bici, avrò vinto

Non buttiamoci giùTitolo: Non Buttiamoci Giù (A Long Way Down) Regno Unito, 2013

Regia: Paul Chaumeil

Sceneggiatura: Nick Hornby, Jack Thorne

Interpreti: Aaron Paul, Imogen Poots, Toni Collette, Pierce Brosnan

Distribuzione: Notorious Pictures

Durata: 1h 36′

Sito: http://www.notoriouspictures.it/schede/nonbuttiamoci/

Facebook: https://www.facebook.com/pages/Non-buttiamoci-gi%C3%B9-film/547559815342705

Twitter: https://twitter.com/notoriousitalia

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=Y3wM-g4kDfE

 

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *