Now You See Me: I Maghi del Crimine

Now You See Me: I Maghi del Crimine di Louis Leterrier

VOTO: Qqqqquuuuuuuando te lo dico io!

Quanto erano belli i tempi in cui si vedevano i maghi in televisione? Bè forse chiamarli maghi è un complimento, ma li trovavo comunque spassosi! Eppure nei programmi del varietà non si vede più il momento di magia palesemente finto e preparato in precedenza. Ricordo con affetto (o imbarazzo) il paragnosta Tony Camo che, in una puntata di Carramba che fortuna 2000, induceva Iva Zanicchi a calarsi le braghe e fare la pipì in diretta, oppure Giucas Casella che cammina sui carboni ardenti e poi tenta invano di addormentare una povera gallina a cui urlava “rilassati! Ti sveglierai solo qqqqqquando te lo dirò io” (alla fine si è addormentata per disperazione o è svenuta). Come non ricordare anche lo sfortunato mago Casanova che, prima di atteggiarsi a prestigiatore serio con sottofondi di canzoni rock, veniva smascherato ed umiliato ad ogni esibizione.
Che fine hanno fatto? Loro in particolare saranno stati confinati in sagre di paese e format di insuccesso (“la salamella è cotta qqqqqqqqqqquando te lo dico io”), ma il cinema interviene laddove si manifesta una mancanza e ci propone Now You See Me: I Maghi del Crimine.

Now You See Me Recensione
J. Daniel Atlas (Jesse Eisenberg – The Social Network, Benvenuti a Zombieland), mago piacione abile con le carte, Henley Reeves (Isla Fisher – I Love Shopping, Il Grande Gatsby), sua ex assistente esperta in escapologia, Merritt McKinney (Woody Harrelson – Natural Born Killers), squattrinato ipnotista e Jack Wilder (Dave Franco – fratellino d’arte di James), prestigioso nel borseggio, sono 4 prestigiatori/maghi sconosciuti “travolti da un insolito destino” (e’ un po’ che speravo di dirlo). Tutti loro ricevono la convocazione da una figura misteriosa (una specie di Charlie che manovra gli “angeli”…ok troppo vago, mi riferisco a Charlie’s Angels) ad un appuntamento che li unirà e cambierà la loro esistenza. Un anno dopo sono diventati I 4 Cavalieri (Apocalisse? Zodiaco? Tavola Rotonda? Neri? Di cooooosa?) e durante uno spettacolo, rapinano dal palcoscenico di Las Vegas, una banca a Parigi (sempre e ssssolo quuuuando te lo dico io), lasciando cadere il bottino sul pubblico come una cascata di gioia (da noi mai eh?). Questo è solo l’inizio di ciò che i cavalieri novelli Robin Hood hanno intenzione di fare. Sulle loro tracce, un instancabile agente dell’FBI Dylan Rhodes (Mark Ruffalo – The Avengers, I Ragazzi Stanno Bene) e Thaddeus Bradley (Morgan Freeman – Seven), il più longevo smascheratore di maghi di tutti i tempi.

Now You See Me Recensione

J. Daniel Atlas – Jesse Eisenberg, Henley Reeves – Isla Fisher, Merrit McKinney – Woody Harrelson, Jack Wilder – Dave Franco

Il regista francese Louis Leterrier (Transporter Extreme, L’Incredibile Hulk, Scontro Tra Titani) dirige una pellicola piacevole ed accattivante. Finalmente dopo mesi di blockbuster con super effetti speciali, botte da orbi e tette, arriva una storia capace di stimolare la mente attraverso il fascino dell’illusione (lesson 1: mentre guardate da una parte, io vi sto ciurlando dall’altra).
Piatto ricco mi ci ficco, il cast di Now You See Me è stupefacente (no, non c’è Macaulay Culkin). Torna, dopo Benvenuti a Zombieland, il binomio Eisenberg/Harrelson riconfermando una bella sinergia tra lo sfigatello pieno di sè ed il veterano con l’atteggiamento da fattanza. Brava anche Isla Fisher (grazie a Dio si sono accorti che la strada della sex symbol non era più adatta), nel momento post Gatsby, e non male il quarto cavaliere Franco, anche se mi rimane un leggero retrogusto in bocca di “calcio in culo”.

Now You See Me Recensione

Henley Reeves – Isla Fisher

Per non parlare poi degli attori di “contorno” al quartetto, vedere duettare il rosicone della magia Morgan Freeman e il magnate finanziario Michael Caine (non nuovo al genere dopo The Prestige) è un piacere per occhi ed orecchie. Ho anche sempre avuto un debole per Mark Ruffalo, qui detective abbonato alla colazione del campione “caffè ed aspirina”, che in seguito al il ritorno di immagine ottenuto con The Avengers nei panni di Hulk (non lo stesso diretto da Letterrier, quello era Edward Norton), diventa meritatamente sempre più popolare (con quel talento era un’agonia vederlo recitare in 30 Anni in un Secondo con quell’orecchiona di Jennifer Garner).

Now You See Me Recensione

Dylan Rhodes – Mark Ruffalo

La magia o l’illusionismo, scegliete voi, torna al cinema dopo i buonissimi risultati della sua trasposizione retrò in The Illusionist (Neil Burger, 2006) e The Prestige (Christopher Nolan, 2006) e dopo i riscontri poco positivi della versione più moderna e cupa in Red Lights (Simon Silver, 2012), ma continua ad attirare l’interesse del pubblico.
Se proprio devo trovare un appunto, avrei stringato qualche dialogo (sono molto ben scritti ma a volte un po’ difficili da seguire per intero) e in generale tagliato qualcosa dalle due ore (hanno paura di fare brutta figura a portare sul grande schermo un film più corto?).
Tutti abbiamo bisogno di credere in qualcosa e in uno show di questo tipo, il prestigio ci diverte e ci fa sognare, vogliamo che sia vero, poco importa se quello che vediamo sia finzione o magia. La cosa che però fa godere all’ennesima potenza è scoprire dov’è il trucco, questo può succedere solo nei film.

Now You See Me Recensione

Thaddeus Bradley – Morgan Freeman, Arthur Tressler – Michael Caine

COSA HO IMPARATO (ATTENZIONE SPOILER)

-Una vera signora indossa le manette

-Non siamo gli unici a non amare i francesi

-Perché in aereo si strafanno sempre di alcol

-“Saranno i primi maghi della storia a rimediare sesso”. Volete dirmi che Marco Berry non tromba?

-Scatola dei Segreti: istruzioni per l’uso. 1 Prendere il segreto e inserirlo nella scatola, possibilmente dopo averlo raccontato un po’ in giro 2 La scatola in realtà era un lucchetto 3 Chiudere il lucchetto su un ponte a Parigi (Per Moccia: Roma non va bene uguale) 4 Gettare la chiave nella Senna (nooo Moccia, il Tevere NON va bene uguale)

-Si certo, tutti vanno a vedere lo spettacolo finanziato dal magnate che li ha derubati di tutti i loro solidi….senza accorgersi che sul volantino ci fosse scritto il suo nome e cognome..si si

-La gente dello spettacolo è imprevedibile

Now You See Me RecensioneTitolo: Now You See Me: I Maghi del Crimine (Now You See Me): Francia, USA, 2013
Regia: Louis Leterrier
Interpreti: Jesse Eisenberg, Common, Mark Ruffalo, Woody Harrelson, Isla Fisher, Dave Franco, Mélanie Laurent, Morgan Freeman, Michael Caine, Michael Kelly
Sceneggiatura: Ed Solomon, Boaz Yakin, Edward Ricourt
Distribuzione:
Durata: 1h 55′
Sito: http://www.nowyouseememovie.com/ www.nowyouseeme-imaghidelcrimine.it
Facebook: https://www.facebook.com/NowYouSeeMeMovie
Twitter: #NowYouSeeMe https://twitter.com/Nowyouseemefilm https://twitter.com/UniversalPicsIt
Trailer: http://www.youtube.com/watch?v=jA_rwUgj4xM

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *