Sin City: Una Donna Per Cui Uccidere

 

VOTO: cüli nüdi

“Ciao Gin, Ciao Fizz. Gin, ho il sospetto che nel tuo appartamento ci siano delle microspie. Cosa te lo fa pensare Fizz? Ieri nel corridoio ho visto un microimpermeabile appeso ad un chiodino.”

Ecco, questa è sempre stata l’idea di noir che avevo in mente. Sigarette, pioggia, musica jazz, impermeabili e armi da fuoco. In Sin City: Una Donna Per Cui Uccidere ci sono tutti questi elementi, ma i sorrisi dei comici di Zelig sono sostituiti da brutale violenza confezionata a regola d’arte.

Sin City recensione

Gail – Rosario Dawson, Dwight – Josh Brolin, Marv – Micky Rourke, Nancy – Jessica Alba, Johnny – Joseph Gordon-Levitt, Hartigan – Bruce Willis

Ritorna dopo 9 anni Sin City, la putrida città del peccato comandata da corruzione, prostitute e uomini in cerca di guai. Una Donna Per Cui Uccidere è diviso in più episodi. Seguiamo le vicende del ritrovato Dwight (Josh Brolin al posto di Clive Owen) intento a combattere contro i suoi demoni interiori e resistere alle labbra avvelenate del suo primo amore ricomparso, Ava Lord (Eva Green – The Dreamers, Casino Royale).

Ritorna anche Marv (Micky Rourke – The Wrestler) rigorosamente in canotta sotto la neve, il gigante di ferro che non viene sconfitto nemmeno dallo squaraus. Marv è il protettore più affidabile per la spogliarellista Nancy (Jessica Alba – I Fantastici 4), che dopo la perdita di John Hartigan (Bruce Willis – Il Sesto Senso) nel primo episodio, desidera vendetta.

New entry invece per il presuntuoso giocatore d’azzardo Johnny (Joseph Gordon-Levitt – Don Jon), intento a sconfiggere al suo stesso gioco il cittadino più temibile di Sin City.

In Una Donna Per Cui Uccidere va tutto come non dovrebbe, e le storie si incastrano tra loro nelle lunghe notti della città.

Sin City 10

Ava – Eva Green, Dwight – Josh Brolin

Tornano a collaborare Robert Rodriguez e Frank Miller per portare al cinema le graphic novel dello stesso Miller, alcune create apposta per questo sequel. E’ bene sottolineare che si tratta di “fumetti” per adulti, prima di traumatizzare qualche infante, o peggio portarlo all’onanismo prima del dovuto. Non cambia lo stile inconfondibile che aveva già reso il primo episodio un cult. Il romanzo grafico diventa cinema grazie al massiccio utilizzo di green screen e postproduzione cui si unisce il 3D.

Sin City è un film talmente particolare nel suo genere che può piacere oppure no, ma indiscutibilmente l’utilizzo del bianco e nero miscelato a qualche particolare acceso dai colori vivi (una bocca, un vestito, capelli), fa pensare ad un’opera d’arte che generalmente si ammira solo su qualche bel poster. L’effetto novità si è perso con il primo episodio, quindi Una Donna Per Cui Uccidere è consigliabile ha chi ha amato l’esordio.

Sin City 8

Marv – Mickey Rourke

Ad allontanare il rischio assuefazione per la durata di 1h e 42’ ci sono un cast stellare, donne cattive, sangue e molti cüli nüdi. Eva Green è il cavallo vincente della pellicola, magnetica e ammaliante, abbonata ormai al ruolo di femme fatale dopo Dark Shadows ed il sequel di 300. Iniziano a diventare davvero pochi i lungometraggi in cui non appare completamente nuda nella sua perfezione, ma finalmente un difetto l’ho trovato, i piedi. Oltre a Miky Rourke (secondo me non porta realmente la maschera), Jessica Alba (anche con il bianco e nero si vede che porti le calze contenitive!!) e Josh Brolin, sono molte le comparse di spicco che arricchiscono il cast, tra cui Rosario Dawson, Bruce Willis, Ray Liotta,  Christopher Lloyd (Grande Giove!) e Lady Gaga che vorrei personalmente ringraziare perché con quelle sopracciglia mi fa sentire meno solo al mondo.

Un gradito ritorno per chi ama i cazzottoni sonanti (bing, bang, bang) ed un film ben fatto ma già visto per chi era in sala 9 anni fa.

Sin City recensioni

Bertha – Lady Gaga

COSA HO IMPARATO (ATTENZIONE SPOILER)

-Rourke e Brolin bevono Olio Cuore

-I Rourke non crepano facilmente

-Le donne mentono troppo bene, gli uomini si fanno infinocchiare in tempo zero

-Gli appartamenti di Sin City sono identici alle topaie di 30 mq che cercano di affittarti in centro a Milano per 1000 euro

-Tutte le volte che pronunciano il nome Mort, non riesco a non pensare ai Griffin

Sin City recensione  Titolo: Sin City Un Donna Per Cui Uccidere (Sin City A Dame To Kill) USA, 2014

  Regia: Robert Rodriguez, Frank Miller

  Sceneggiatura: Frank Miller

  Interpreti: Mickey Rourke, Jessica Alba, Josh Brolin, Joseph Gordon-Levitt, Rosario Dawson, Bruce Willis, Eva Green, Ray Liotta, Lady Gaga

  Distribuzione: Lucky Red

  Durata: 1h 42′

  Sito: http://www.sincity3d.it/

  Facebook: https://www.facebook.com/SinCity3D

  Twitter: https://twitter.com/SinCity3D

  Sito: https://www.youtube.com/watch?v=O0spMfnVtZo

 

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *