Star Wars – Il Risveglio della Forza

VOTO: 9/10 

GIUDIZIO: E dopo Finding Nemo e Finding Dory, arriva Finding Luke (Sempre Disney è)

Negli ultimi mesi tra i fan di Star Wars si è creato un hype che sconfina nella tensione collettiva, ma diciamoci la verità: tutti quelli che simpatizzano, ma non stravedono per Guerre Stellari, oppure quelli che non hanno mai visto un film della saga, hanno fatto in tempo già a smaronarsi. La colpa è di un marketing talmente aggressivo che in confronto gli operatori di RyanAir sembrano accomodanti, e ci hanno fatto addirittura dimenticare che la Champions è in esclusiva su Mediaset Premium fino al 2016. Star Wars si è insinuato come un virus dappertutto, sui palazzi, in televisione, nei concessionari, nella moda, perfino nei bagni (io non me la sono sentita con la carta igienica di Yoda).

Star Wars Il Risveglio della Forza recensione

E io stesso ammetto di essere stato tentato da questa euforia quando Facebook ha attivato l’applicazione per accostare alla propria immagine profilo una spada laser. Poi ho avuto paura che tutto il popolo già a sfavore di bandiere della Francia/arcobaleno/ecc mi accusasse con frasi tipo: “eh ma quando è uscito Avengers non hai messo il martello di Thor” “eh ma quando è uscito Fast7 non hai messo l’alettone alla macchina”, “eh ma quando uscirà Orgoglio e Pregiudizio e Zombie………….” . Ho rinunciato, ma ho visto Il Risveglio della Forza, e posso solo dirvi di dimenticare tutto e andare al cinema appena possibile per ritornare, o incominciare, a sognare.

Star Wars Il Risveglio della Forza recensione

Luke Skywalker è scomparso. La mappa con il luogo in cui si è nascosto suscita l’attenzione di molti. Da una parte il Primo Ordine, organizzazione paramilitare che si richiama all’Impero Galattico cercando di restaurarne l’autorità. Dall’altra la Resistenza, gruppo di repubblicani decisi a contrastare il male. Quando il malvagio Kylo Ren scopre che la mappa si trova all’interno di un droide, si scatena una caccia all’uomo senza tregua che coinvolgerà Finn, uno Stormtrooper traditore e Rey, una ragazza che sopravvive rivendendo ferraglia recuperata da vecchie astronavi.

Star Wars Il Risveglio della Forza recensione

La prima cosa che pensi quando vedi il settimo episodio della saga è: Finalmente! Finalmente un degno successore di quei capolavori sci-fi che alimentarono l’immaginario di tanti sognatori e amanti dello spazio. Finalmente un regista che abbia saputo mettere le mani su uno dei beni cinematografici più preziosi di sempre (e non sto parlando dei 30 miliardi di dollari che vale il marchio) rinnovandolo in modo fresco, pur senza stravolgere ciò che diede origine a gran parte del movimento nerd degli anni ‘80. Mai snaturare i personaggi del mondo nerd, pena il dimenticatoio con tanto di rancore (chiedetelo a quelli che hanno fatto l’ultimo film su Dylan Dog) .

Star Wars 0

Dopotutto non stiamo parlando di uno qualunque, perché a ricevere il testimone da George Lucas è stato J.J. Abrams, genio assoluto degli ultimi anni quando si parla di fantascienza (aver diretto sia Star Trek che Star Wars ti rende onnipotente, è un po’ come aver avuto una conoscenza biblica con figlia e madre, insieme), ma soprattutto J.J. è un grande fan della saga. Tanto per gradire, è stato introdotto ai piani alti da un altro nome conosciuto appena appena: Steven Spielberg. Insomma, la cricca che ha formato tutti noi, figli del cinema anni ‘80 e ‘90, ha colpito ancora.

Star Wars Il Risveglio della Forza recensione

Il Risveglio della Forza è semplicemente spettacolare! Ma poteva essere solo così, perché  Star Wars ormai va oltre il cinema e la critica, è un fenomeno culturale. Galassie, pianeti, deserti e distese d’acqua sono esaltati da immagini perfette riprese in IMAX3D, per non parlare degli effetti speciali (non a caso candidati alla statuetta d’oro). Il divertimento di certo non manca, e se non vi bastano spade laser, colpi di scena, inseguimenti tra navicelle spaziali, mostri e abilità sovraumane, ci pensano i personaggi a rapirvi completamente con il loro carisma ma soprattutto con una travolgente dose di ironia. Già, i protagonisti, forse l’elemento più importante ed emozionale in questo capitolo della saga. Per un fan di Star Wars credo sia impossibile spiegare l’emozione di guardare anche solo i famosi titoli di apertura che scorrono nello spazio stellato. Immaginatevi la frenesia di rivedere sul grande schermo, più di 30 anni dopo, personaggi che hanno fatto la storia come l’Han Solo di Harrison Ford, la principessa Leia di Carrie Fisher, quello sfigatello ormai cresciuto di Luke Skywalker interpretato da Mark Hamill e poi ancora Chewbacca, C-3PO ed R2-D2. Tutti segnati dal tempo, ma ancora freschi in scena e giovanotti nello spirito come diceva il Berlusca negli auguri di Natale 2000. A questo cast, capace di far commuovere omoni grandi e grossi con la maglietta di Darth Vader, si sono aggiunti personaggi perfettamente azzeccati, su tutti la beniamina da girl power interstellare Rey, interpretata da Daisy Ridley ed il feroce e potente Kylo Ren di Adam Driver. Accanto anche le new entry di John Boyega, Oscar Isaac, Domhnall Gleeson, Lupita Nyong’o, Andy Serkis, Gwendoline Christie e il nuovo spassoso droide BB-8.

Star Wars Il Risveglio della Forza recensione

Se non avete visto i 6 capitoli precedenti (i 3 più recenti sono, parere di molti, discutibili) non vi preoccupate perché Star Wars The Force Awakenes non solo soddisferà gli amanti della Forza, ma troverà anche tantissimi nuovi adepti, che sceglieranno se recuperare il passato, o anche no. Certo aver fatto un piccolo ripasso aiuta, soprattutto perché nella saga di Star Wars piantano certi casini con l’albero genealogico che a confronto in Games of Thrones sono dei dilettanti, ma non è fondamentale per godersi queste 2 ore e 15 di Jedi, Sith e Stormtrooper (questi ultimi finalmente hanno trovato un po’ di spazio tutto per loro nello sviluppo della storia)

Spettacolo, divertimento ed emozione, non saprei descrivere meglio il puro intrattenimento. Questo capitolo potremmo definirlo “nostalgia”, ed è probabile che nei prossimi due episodi troveremo “costruzione” ed “epicità”, non vedo l’ora (maggio 2017). E vi svelo un segreto, non sono mai stato un fan della saga.

Non vi resta che scegliere da che parte stare. Che la Forza sia con voi (non provate a rispondere “e con il tuo spirito” che vi mozzico una mano).

Star Wars Il Risveglio della Forza recesnione

COSA HO IMPARATO (ATTENZIONE SPOILER)

Il sequel si chiamerà Star Wars La Colazione della Forza

Il lato oscuro della Forza a volte è peggio del Rufilis 

Guardie è arrivato Kylo Ren, 90 la paura, ci stiamo cacando sotto

Mortacci se pesa il casco 

Bigger Spaceship, Bigger problem

Vogliamo smettere di farli riprodurre a questi, che sfornano solo casini? 

Star Wars Il Risveglio della Forza recensioneTitolo: Star Wars Il Risveglio della Forza (The Force Awakenes) USA, 2015

Regia: J.J. Abrams

Sceneggiatura: Lawrence Kasdan, J.J. Abrams, Michael Arndt, George Lucas

Interpreti: Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Domhnall, Harrison Ford, Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Lupita Nyong’0, Andy Serkis, Anthony Daniels, Max von Sydow, Peter Mayhew, Gwendoline Christie, Simon Pegg

Distribuzione: Walt Disney

Durata: 2h 15′

Sito: http://www.starwars.co.it/

Facebook: https://www.facebook.com/StarWars.it

Twitter: https://twitter.com/StarWarsIT

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=vOCOh2sHZSI

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *