Transformers 4: L’Era dell’Estinzione

 

VOTO: Basta, ho mal di testa

Io non credo di reggere altri due sequel. E’ vero, l’ho scritto anche dopo aver visto il primo episodio di Transformers, ma questa volta sono certo che altre 5 ore di esplosioni, robot e finte minorenni in shorts, proverebbero anche chi non soffre di crisi epilettiche.

Transformers 4 L'Era dell'Estinzione recensione

Transformers 4: L’Era dell’Estinzione si svolge 5 anni anni dopo i lunghi capelli biondi di Rosie Huntington-Whiteley, e almeno 6 o 7 anni dopo l’era Megan Fox. Tradotto, è passato un po’ di tempo dalla guerra tra Decepticon ed Autobot che ha distrutto Chicago e la CIA ha deciso di perseguitare i Transformers cacciandoli dal pianeta Terra (si saranno accorti che ad ogni piccolo movimento finivano per distruggere un palazzo, il gioco non valeva la candela). Addirittura Optimus Prime è costretto a nascondersi in un vecchio cinema abbandonato, finchè l’inventore sfortunato Cade Yeager (Mark Wahlberg – The Fighter, Ted) non lo trova e lo ripara.

Avrà inizio una nuova battaglia che vedrà dalla parte dei buoni gli Autobot sopravvissuti aiutati da Cade, la figlia Tessa (Nicola Peltz – ) ed il fidanzato  Shane (Jack Reynor – Cold), e dalla parte dei cattivi questa volta gli umani, supportati da un gruppo di spietati Transformers mercenari.

Transformers 4 L'Era dell'Estinzione recensione

Cade Yeager – Mark Wahlberg

Ancora una volta dietro la macchina da presa c’è Michael Bay che sembra non volerne sapere di mollare la saga, e forse sarebbe il momento di pensarci. Il quarto capitolo di Transformers non è migliore rispetto ai precedenti anche se tenta di portare una ventata di freschezza silurando tutto il vecchio cast per uno nuovo di zecca. Fuori Shia LeBeouf, dentro Wahlberg con un personaggio più o meno identico: l’uomo che conduce una vita mediocre e si ritrova per caso in mezzo ad una guerra di robot alti decine di metri in cui riesce non solo a non morire, ma a giocare un ruolo chiave nella vicenda. Il figo c’è, le macchine sportive anche, non poteva mancare la protagonista di turno “col culo de fori” interpretata da Nicola Peltz, al suo primo vero blockbuster dopo la nomination ai Razzie Awards per L’Ultimo Dominatore dell’Aria.

E l’amore? Ci pensa il pilota di rally Shane, il fidanzato di Tessa, utile alla storia come Mauro Repetto per gli 883.

Transformers 4 L'Era dell'Estinzione recensione

Shane Dyson – Jack Reynor, Tessa Yeager – Nicola Peltz

Transformers 4: L’Era dell’Estinzione è pesatemente lungo, 2 ore e 45 di effetti speciali sono troppo anche per tutti gli amanti dei blockbuster, soprattutto perchè la storia non cambia dagli ultimi 3 film e gli occhiali 3D non sono propriamente rilassanti.

Il film è pieno di voragini nella sceneggiatura, per non parlare dei controsensi. Non ho mai capito perché la saga dei robottoni deve tenere un profilo pro-bambini, privo o quasi di parolacce e in compenso zuppo di frasi degne di quello spesso di Capitan America, e poi non si fanno problemi ad incenerire un ragazzo con una bomba. E allora facciamoli parlare come Jordan Belfort no?

Transformers 4 L'Era dell'Estinzione

La sensazione generale è che tutta la pellicola sia surreale. Voi direte “ma va?”, ma non parlo dei Transformers. Se abbiamo digerito supereroi con elmetti, tutine e mantelli, non saranno certo un problema i robot. Quando parlo di surrealismo mi riferisco a quelle sequenze da film che iniziano a  stonare quando percepite come troppo impossibili. Nessuno ad esempio si stupisce quando in un qualunque film d’azione c’è il personaggio che apre la porta sparando sul lucchetto, anche se nella realtà il proiettile rimbalzerebbe indietro uccidendolo. Tutti però si accorgono che non è possibile rotolare sull’asfalto o sfondare muri e lamiere in pantaloncini corti senza farsi nulla (solo Chuck Norris e Bruce Willis possono), o è improbabile che una Lamborghini sia più lenta di un tir o ancora è molto difficile che un missile buchi muri porte e finestre senza esplodere ecc… Non è comunque la prima volta che quelli della saga giocano con la fantasia, altrimenti Sam Witwicky (Shia LeBeouf) non avrebbe mai potuto cambiare 2 tra le donne più gnocche della terra in 5 anni.

Transformers 4 L'Era dell'Estinzione

Tessa Yeager – Nicola Peltz, Cade Yeager – Mark Wahlberg, Shane Dyson – Jack Reynor, Joshua Joyce – Stanley Tucci

Insomma il nuovo Transformers è un rimescolamento di se stesso unito a qualche idea gia vista campata nel mezzo (dopo Cameron, attenzione a “La Creazione secondo Michael Bay”). Un punto a favore, ma ce l’aspettavamo, è la qualità della CGI e degli effetti speciali, ormai a livelli impressionanti. Per il resto sono lunghi piani sequenza di campi di grano al tramonto e Mark Wahlberg che fa cose. Mark Wahlberg che corre, Mark Wahlberg che parla con un linguaggio giovane, Mark Wahlberg che distrugge tutto con un’arma paragonabile alla prima pistoletta che riceve Will Smith in Men in Black ecc…Peccato perché l’ex Marky Mark è brillante sia nelle commedie che nei drammi, ma qui sembra lo stesso stupido Daniel Lugo di Pain & Gain, guarda caso regia di Michael Bay. Nel cast anche Stanley Tucci, e ATTENZIONE c’è una novità: non interpreta la parte di un omosessuale. Difficilmente vi rimarrà qualcosa dopo l’uscita dalla sala. Per una buona ora e mezza l’americanata diverte, ma poi.. Ah dimenticavo, Steven Spielberg è il produttore esecutivo. Un bel contentino con i Dinobot e via. Ci risentiamo al capitolo 5, forse.

Transformers 4 L'Era dell'Estinzione recensione

COSA HO IMPARATO (ATTENZIONE SPOILER)

-I cinesi hanno copiato anche i Transformers

-Ma Optimus non poteva volare prima????????????

-Nei film sui Transformers non esiste un divario di forza e potenza, tutti possono competere contro tutti, come nel golf

-A 1000 metri d’altezza non c’è vento, pare

-I Dinosauri non si sono estinti per colpa del meteorite

-Occhio alla combinazione aria condizionata ed M&M altrimenti anche voi rischiate di produrre il Transformio

Transformers 4 poster  Titolo: Transformers 4 L’Era dell’Estinzione (Age Of Extinction) USA, 2014

  Regia: Michael Bay

  Sceneggiatura: Ehren Kruger

  Interpreti: Mark Wahlberg, Nicola Peltz, Jack Reynor, Stanley Tucci

  Distribuzione: Universal Pictures

  Durata: 2h 45′

  Sito: http://www.transformers-ilfilm.it/ 

  Facebook: https://www.facebook.com/TransformersItalia

  Twitter: https://twitter.com/TransformersIT

  Trailer: http://www.youtube.com/watch?v=LKVS0xPM80o

Leave a Reaction

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *